Cassa integrazione e ammortizzatori sociali, Cgil, Cisl e Uil: «L’unico accordo valido è quello con la Regione»

«Questa precisazione – scrivono le segreterie generali confederali – è di fondamentale importanza al fine di non aprire spazi di incertezza in questo momento di particolare e straordinaria emergenza»

CATANZARO «Rispetto a voci fuori controllo che stanno circolando su ipotetici accordi quadro regionali sottoscritti da altre organizzazioni sindacali e datoriali, per dovere di chiarezza fanno sapere che l’unico accordo quadro regionale in corso di validità è quello sottoscritto con l’assessorato al Lavoro, dopo due giorni di intenso confronto, e pubblicato sul sito istituzionale della Regione Calabria». Lo affermano i segretari generali dei tre sindacati Cgil, Cisl e Uil, Angelo Sposato, Tonino Russo e Santo Biondo. «Questa precisazione – proseguono le segreterie generali confederali – è di fondamentale importanza al fine di non aprire spazi di incertezza in questo momento di particolare e straordinaria emergenza, nel quale alle difficoltà contingenti nessuno vuole aggiungere altre difficoltà per aziende e lavoratori, come quelle di dover finire stritolati da pratiche burocratiche fuori norma». Cgil, Cisl e Uil Calabria, infine, chiariscono che «l’unico accordo a cui aziende e lavoratori devono fare riferimento, per l’esame congiunto previsto dal decreto “CuraItalia” al fine dell’accettazione della cassa integrazione in deroga, è quello sottoscritto dalle organizzazioni sindacali più rappresentative sul piano nazionale, che recepisce il dispositivo pubblicato in Gazzetta Ufficiale del decreto “CuraItalia” relativo alla gestione degli ammortizzatori sociali ordinari e in deroga».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto