«Tridico inopportuno, gli imprenditori vivono di mercato»

La replica dei componenti di Unindustria Calabria alle affermazioni del presidente dell’Inps Pasquale Tridico: «Il pregiudizio nei confronti del sistema imprenditoriale va combattuto, non alimentato»

CATANZARO «Gli imprenditori vivono di azienda e di mercato. Non serve ed è inopportuno generalizzare e puntare il dito contro una categoria che crea e distribuisce ricchezza sui territori ed occasioni di lavoro svolgendo un ruolo strategico nella società». È quanto affermano i componenti del Comitato di presidenza di Unindustria Calabria manifestando il loro «disappunto – riporta una nota – per le dichiarazioni del presidente dell’Inps Pasquale Tridico che, in una intervista pubblicata ieri su un quotidiano dichiarava che le imprese non riprenderebbero l’attività per questioni di opportunismo poiché, in attesa che il mercato riparta, è lo Stato a farsi carico dell’80% della busta paga dei lavoratori». «Gli imprenditori sanno bene – sostengono ancora i componenti dell’organismo di vertice degli industriali calabresi – che se non vengono presidiate le proprie quote di mercato, qualcun altro le occuperà al loro posto, estromettendoli. Non è quindi ascrivibile alla nostra categoria l’essere passivi e inoperosi. Rimaniamo basiti quindi per le affermazioni profondamente ingiuste, soprattutto nei confronti delle piccole imprese che faticano a riprendere l’attività per una forte e significativa contrazione della domanda e per gli oneri fiscali e contributivi a cui, nonostante la crisi di liquidità, devono comunque adempiere. Semmai, il pregiudizio nei confronti del sistema imprenditoriale va combattuto, non alimentato».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto