Recovery Fund, Franceschini: «Il turismo tornerà più forte di prima»

Il ministro sottolinea la volontà nella gestione dei fondi per i comparti culturale e turistico. «Stiamo lavorando a progetti di lungo periodo, diversi da un turismo mordi e fuggi»

dario franceschini 28411

ROMA «Quando si chiuderà questa parentesi legata alla pandemia da Covid-19, il turismo in Italia tornerà più forte e impetuoso di prima». Lo dice all’Ansa il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, nella 41/a giornata mondiale del Turismo organizzata dall’Unwto. «Cultura e turismo saranno centrali nell’utilizzo del Recovery Fund – aggiunge il ministro -. Dalle crisi nascono grandi opportunità: stiamo lavorando a progetti strategici di lungo periodo in grado di ricostruire un turismo di grandi numeri, ma sostenibile e rispettoso della fragilità del nostro paesaggio, del patrimonio artistico. Non un turismo ‘mordi e fuggi’, ma colto e intelligente e attento alle specificità dei territori, a partire dalle tante opportunità del turismo rurale».
Sta ora anche alle Regioni ed agli Enti locali capire come poter sfruttare questo appello.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto