Tirocinanti calabresi a colloquio dal ministro. «Un primo passo è stato fatto»

Si è svolto a Roma l’incontro col ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, programmato dopo la manifestazione promossa da Usb Calabria a Lamezia lo scorso 2 ottobre

ROMA Questa mattina una delegazione formata da sindacalisti dell’USB e da tirocinanti calabresi ha incontrato il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Peppe Provenzano.
«Consideriamo positivo il confronto odierno, ottenuto a seguito della manifestazione regionale del 2 ottobre a Lamezia Terme». Si legge in una nota diffusa dal sindacato.
«Abbiamo esposto dettagliatamente le problematiche e le esigenze dei settemila tirocinanti calabresi, inoltre abbiamo sottolineato le gravi irregolarità che avvengono nell’attuazione di questo tipo di tirocini e il drammatico problema del lavoro precario in Calabria.
Il Ministro si è dimostrato disponibile a dar vita ad un percorso che conduca alla positiva risoluzione della vertenza.
È stato assunto l’impegno, da parte ministeriale, di interessare e coinvolgere da subito gli altri ministeri competenti e la Regione Calabria, così da convocare un nuovo tavolo di confronto alla presenza di tutti gli attori istituzionali. Si è convenuto infine nella volontà di riconoscere ai lavoratori e alle lavoratrici gli anni di tirocinio formativo e le professionalità maturate. È stato solo un primo passo, crediamo positivo, ma la strada è ancora lunga e va affrontata con determinazione mantenendo una forte attenzione sul tema e non fermando la mobilitazione».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto