“Pmi day”, coinvolti 350 alunni reggini

REGGIO CALABRIA Quinta edizione per il Pmi Day. La manifestazione promossa dalla Piccola industria di Confindustria ha coinvolto in tutto il Paese, anche quest’anno, oltre 700 aziende e circa 30mila…

REGGIO CALABRIA Quinta edizione per il Pmi Day. La manifestazione promossa dalla Piccola industria di Confindustria ha coinvolto in tutto il Paese, anche quest’anno, oltre 700 aziende e circa 30mila studenti. In provincia di Reggio Calabria sono stati 350 gli alunni interessati al progetto che hanno potuto “vivere” una giornata lavorativa di undici aziende associate alla locale Confindustria. Ad accompagnare i ragazzi durante le visite aziendali una delegazione di Piccola industria Reggio composta da Simona Mazzaferro, Antonino Foti, Stefano Pizzi e il presidente dell’organismo dell’associazione di via Torrione, Ninni Tramontana. «È un evento fortemente voluto – ha affermato Tramontana – dalla Piccola industria nazionale perché favorisce un dialogo diretto fra scuola e impresa. Le ditte associate aprono le porte agli studenti proiettandoli all’interno del mondo dell’industria. La manifestazione permette agli alunni di osservare da vicino tutto cio’ che ruota attorno ad una determinata azienda. Gli studenti hanno così contezza diretta del ciclo produttivo e possono interloquire direttamente con l’imprenditore, apprendendo le dinamiche del suo mestiere. Dal canto loro le aziende possono scoprire talenti e informare le scuole sulle competenze che cercano». Esperienza formativa di rilievo realizzata per il 2014 dall’ Istituto tecnico statale per il settore economico “Piria” di Reggio Calabria, dall’ Istituto d’istruzione superiore “Einaudi” di Palmi, l’Istituto comprensivo “Stilo – Bivongi”, l’Istituto d’istruzione superiore “Familiari” di Melito Porto Salvo, l’istituto d’istruzione superiore “Severi-Guerrisi” di Gioia Tauro, l’Istituto d’istruzione superiore “Renda” di Polistena e l’Istituto tecnico industriale “Panella-Vallauri” di Reggio Calabria. Le imprese che hanno avuto modo di raccontare la vita aziendale e soprattutto illustrare le varie fasi produtrive sono state: Caffè Mauro, Oleificio Capogreco, Medcenter Container Terminal, Mangiatorella, Diano Cementi, Meridiano Lines, Caronte & Tourist, Policart, Buonafede, Saor Italia e Fattoria della Piana. Momento importante per trasmettere l’orgoglio e la passione del fare impresa e per condividere i valori della cultura imprenditoriale. In questa edizione sono parte del progetto anche Anima, Assosoistema – Auil e AdottUp, il programma di Piccola industria che coinvolge alcune startup. «Abbiamo detto ai ragazzi – ha affermato il presidente nazionale di Piccola industria Albero Baban – di guardare al futuro con ottimismo, diventandone protagonisti».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto