Funivie della Sila, i lavoratori sul piede di guerra

COSENZA La Filt-Cgil di Cosenza ha proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale degli impianti a fune di Camigliatello e Lorica. «Tale decisione – afferma il segretario della…

COSENZA La Filt-Cgil di Cosenza ha proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale degli impianti a fune di Camigliatello e Lorica. «Tale decisione – afferma il segretario della Filt-Cgil, Giovanni Angotti – scaturisce dal fatto che, nonostante le molteplici richieste di convocazioni inoltrate all’Azienda citata in indirizzo anche presso l’Ufficio provinciale del lavoro, riguardo a delle serie problematiche di cui alcune mettono a rischio anche la sicurezza dell’utenza e degli stessi Lavoratori, l’Azienda, Arsac, non ha mai inteso convocare la scrivente per poter affondare tali problematiche, così come non ha neanche inteso partecipare alla convocazione invocata da parte dello stesso Ufficio provinciale del lavoro. Ci preme ricordare che, tra le molteplici problematiche segnalate dai lavoratori, come quelle che riguardano i lavoratori del campeggio di Lorica, la mancata fornitura della divisa invernale, la mancata fornitura delle scarpe infortunistiche e tute da lavoro, il mancato rinnovo del premio di risultato, vi sono anche, quelle che riguardano la mancata abilitazione del personale proveniente da Lorica che opera ormai da diverso tempo sugli impianti della cabinovia di Camigliatello, così come pure la mancata abilitazione dei capi servizio, che opera sugli impianti vc01». «Pertanto – aggiunge – in ragione dell’assoluta necessità di garantire il massimo della sicurezza all’utenza nonché agli stessi Lavoratori, si chiede un intervento del prefetto di Cosenza al fine di trovare delle soluzione alle problematiche sopra descritte. I lavoratori hanno già preannunciato che, in assenza di risposte, si attiveranno con mobilitazioni e manifestazioni spontanee di protesta».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto