“Yes I Start Up”, il progetto per i Neet che finanzia 360 nuove aziende in Calabria

Il successo di una misura europea che ha dei risvolti molto positivi anche nella nostra regione. A beneficiarne sono stati i giovani che hanno partecipato al programma: 830 i Neet formati, 646 domande di finanziamento presentate e più di 360 imprese ammesse a finanziamento fino ad oggi

ROMA La ripresa economica dai colpi inferti dal Covid-19 parte dalle iniziative progettuali per intercettare i fondi del Next Generation Fund, soprattutto rivolte ai giovani. Progetti in grado di portare risultati concreti. Come quelli che hanno accompagnato al finanziamento di circa 750 imprese italiane guidate da ex Neet (Not in Education, Employment or Training) che negli ultimi quattro anni, attraverso percorsi di formazione e accompagnamento hanno visto nascere 530 nuove imprese finanziate con Selfiemployment e 212 dal programma Resto al sud. Piccole aziende nate e cresciute anche durante la pandemia, grazie al successo di due iniziative (Yes I Start Up e Supporto per l’accesso alla misura Selfiemployment) del programma Garanzia Giovani, promosse da Anpal – Agenzia nazionale politiche attive del lavoro, nell’ambito del Pon Iog dell’Unione europea. Yes I Start Up e il progetto di supporto per l’accesso alla misura Selfiemployment fanno parte di un programma per la formazione all’autoimpiego e l’accompagnamento alla creazione di un’attività d’impresa, attuato dall’Ente Nazionale per il Microcredito (Enm), in accordo con Anpal. I dati complessivi sull’efficacia di queste due iniziative sono stati presentati in occasione di un evento online organizzato da Anpal ed Enm, incentrato sulle politiche attive del lavoro e sui risultati del progetto Yes I Start Up, e che ha visto la partecipazione tra gli altri del Vice Ministro Stefano Buffagni, della Sottosegretaria al Ministero del Lavoro Francesca Puglisi, e degli Assessori al Lavoro delle Regioni Calabria (Fausto Orsomarso), Lazio (Claudio Di Berardino), Puglia (Sebastiano Leo), Sardegna (Alessandra Zedda) e Veneto (Elena Donazzan).

GLI EX NEET IN CALABRIA Il progetto Yes I Start Up propone un modello innovativo e totalmente replicabile, che difatti è già stato attivato, nell’ottobre 2018, anche dalla Regione Calabria (Yisu Neet Calabria), con risultati notevoli: 830 Neet formati, 646 domande di finanziamento presentate e più di 360 aziende ammesse a finanziamento fino ad oggi. Cifre importanti in un territorio al nono posto in Europa per tasso di disoccupazione (dati Eurostat 2019). In Calabria il modello è stato replicato anche per il target professionisti con “Yes I Start Up Professioni” avviato nel mese di ottobre 2020. E nel 2021 partirà anche un progetto per gli over 30 basato sullo stesso modello, con risorse regionali. Queste iniziative hanno permesso alla Regione Calabria di impiegare proficuamente le risorse della misura 7.1 regionale con risultati tangibili, non soltanto in termini di spesa (oltre 3 milioni, quasi tutti già rendicontati) ma anche di risultati concreti in termine di ricadute sul territorio, sia per i soggetti formatori che per il numero di aziende create. Anche nell’ambito del Pon Spao il modello Yes I Start Up è stato replicato per preparare all’avvio di impresa un nuovo target rappresentato da Donne e Disoccupati di lunga durata in avvio nel 2021.

IL DIRETTORE DI ANPAL: «ABBIAMO CREATO UN NETWORK TRA PUBBLICO E PRIVATO». «Il progetto Yes I Start Up e il progetto di Supporto alla misura Selfiemployment nascono con lo scopo di garantire azioni di informazione, coinvolgimento dei giovani, formazione e accompagnamento, realizzate in maniera sinergica e capillare su tutto il territorio nazionale, attraverso una rete di soggetti attuatori, agenti territoriali e sportelli informativi, nell’ambito di un accordo istituzionale tra Anpal ed Ente Nazionale Microcredito – spiega il Direttore Generale di Anpal Paola Nicastro – È importante sottolineare che realizzano, di fatto, una sinergia pubblico-privato tra Anpal, Ente Nazionale Microcredito, Invitalia ed una rete capillare di soggetti
attuatori scelti tra enti e agenzie formative, università, camere di commercio, associazioni che consentono di svolgere azioni di prossimità rispetto al target Neet».

 





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto