Sacal: nel 2014 oltre 2,4 milioni di passeggeri

LAMEZIA TERME Lo scalo lametino assesta un nuovo successo in termini di crescita dei passeggeri. A dicembre l’Aeroporto di Sant’Eufemia ha registrato un incremento di oltre 13,3 punti percentuali rispetto…

LAMEZIA TERME Lo scalo lametino assesta un nuovo successo in termini di crescita dei passeggeri. A dicembre l’Aeroporto di Sant’Eufemia ha registrato un incremento di oltre 13,3 punti percentuali rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Un salto in avanti che suona come una conferma a quanto avvenuto dello scorso mese di novembre quando l’aeroporto lametino ha ottenuto una crescita pari a circa 15,6 per cento. È quanto comunicano, in una nota, i dirigenti della Sacal, la società che gestisce lo scalo aeroportuale che annotano come i passeggeri totali (arrivi e partenze) sono passano dai 137.703 di dicembre 2013, ai 156.025 di dicembre 2014: con un aumento di unità 18.322, e il citato, ragguardevole aumento percentuale. «L’ottima performance del mese di dicembre – sottolineano dalla Sacal – conclude un intero anno positivo per l’aeroporto di Lamezia Terme che, dal mese di gennaio, ha visto aumentare in maniera progressiva le percentuali dei volumi di traffico. Rispetto all’anno precedente, infatti, il 2014 si chiude con 2.404.248 passeggeri, pari al 10.54% in più con un incremento di 229.304 unità. Anche il numero dei voli presenta un notevole sviluppo pari al 12,23%; voli che passano da 16.681 del 2013 a 18.721 del 2014». Dati che riempiono di soddisfazione il presidente Massimo Colosimo e direttore generale della Sacal, Pierluigi Mancuso secondo i quali testimoniano «l’efficacia e della concretezza delle strategie adottate che hanno rafforzato la “centralità” del sistema aeroportuale lametino».

 

L’ANALISI
«È stato un anno decisamente positivo per l’aeroporto di Lamezia Terme e per la Sacal – sostiene il presidente della società di gestione dello scalo, Massimo Colosimo – non solo per i confortanti dati di traffico, raggiunti grazie a un intenso lavoro di consolidamento dei rapporti con le compagnie già esistenti e la ricerca di nuovi vettori, concretizzata con l’accordo stipulato, tra i più importanti, con Lufthansa. Il 2014 è stato l’anno in cui le nostre attività si sono concentrate sullo sviluppo dell’intero sistema aeroportuale. A partire dall’aerostazione resa più moderna grazie a un incisivo restyling che, oltre a riorganizzare la gestione dei flussi passeggeri, ha consentito l’apertura di nuovi esercizi commerciali. Sono stati acquistati nuovi monitor informativi voli e attrezzata una parete con vidiwall per la messa in onda delle news regionali in tempo reale grazie alla collaborazione con un network locale». Così in attesa della nuova aerostazione, «per la quale – annunciano i vertici Sacal – gli avvisi di gara, per il primo lotto funzionale, dovrebbero essere banditi nel 2015» anche il direttore generale Mancuso si gode il risultato. «Nel 2015 continuerà il nostro lavoro per garantire una migliore gestione delle attività aeroportuali – afferma Mancuso –. Con la costituzione a fine dicembre del Comitato di coordinamento aeroportuale per aeroporto ad “orari facilitati” abbiamo fatto un altro passo avanti per essere pronti ad affrontare la prossima stagione estiva con minore disagio per i passeggeri e quindi una migliore qualità dei servizi offerti. Essere riusciti ad ottenere lo status di aeroporto ad “orari facilitati” – conclude – significa ottimizzare le attività aeroportuali con ricadute positive sui passeggeri: riduzione tempi di attesa ai check-in e ai controlli di sicurezza per i passeggeri in partenza, ritiro bagagli, controllo passaporti e controlli doganali per i passeggeri in arrivo».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto