Asp sciolta per mafia, domani vertice per l’ospedale di Locri

Annunciata la partecipazione della triade commissariale e del sottosegretario all’Interno Sibilia. Il sindaco Calabrese: «Necessario avviare un percorso nuovo»

LOCRI Domani pomeriggio, presso l’ospedale di Locri, i sindaci dei Comuni della Locride incontreranno  i nuovi commissari dell’azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria. Lo rende noto il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, ringraziando il prefetto di Reggio Calabria Michele Di Bari che – sostiene – «continua a dimostrare grande attenzione alle problematiche della sanità nella Locride»: al vertice parteciperanno, oltre al prefetto Di Bari, la triade commissariale, presieduta dal prefetto Meloni, e anche il sottosegretario al ministero dell’Interno dell’Interno, Carlo Sibilia. «Alle importanti autorità che ringraziamo per aver subito aderito alla richiesta del prefetto di venire a Locri – afferma il sindaco Calabrese – illustreremo le note criticità dell’ospedale che da anni denunciamo, certi di trovare il necessario ascolto per avviare un nuovo e positivo corso che fino ad oggi non ha trovato riscontro nella volontà politica. Riponiamo fiducia e speranza in questo nuovo inizio che dovrà portarci ad avere un ospedale ed una sanità adeguata sul nostro territorio. L’obiettivo dei sindaci – conclude Calabrese – è quello di fare in modo che vengano ripristinate condizioni di normalità e che ai cittadini  della Locride venga garantito il diritto alla salute per come sancito dalla Costituzione».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto