«Nella vecchia guardia socialista nessuna voglia di conservazione»

di Saverio Zavettieri

Diceva un vecchio saggio parlane male ma parlane. Mi dispiace solamente che vengano ignorate non a caso le novità pur presenti e ci si eserciti sul dato anagrafico per svilire un’iniziativa che può produrre qualche effetto positivo in una Regione senza bussola e fuori binario. Pazienza. Cercheremo di spiegare a chiunque i nostri propositi ed i nostri progetti tranquillizzando fin d’ora i nostri critici, non dico detrattori, che non esiste alcun tentativo o voglia di conservazione e riciclo da parte, chiamiamola così, della vecchia guardia socialista che non mancherà invece di passare il testimone a chi ha energia da spendere, ideali e valori di natura socialista, riformista e democratica. Ferma restando la libertà e legittimità di critica da parte di ognuno sul nostro operato, della riflessione di Paolo Pollichieni due aspetti ho trovato spiacevoli ed ingenerosi. Il primo il richiamo ad alcuni vecchi leaders socialisti assenti forzati in quanto non più tra noi ed il secondo la scarsa considerazione e lo svilimento di personalità di alto valore scientifico e culturale indipendenti quali i proff. Daniele, Aiello e Raniolo oltre ad altri partecipanti del mondo delle professioni, dell’imprenditoria più tenace, del sindacato, dei giovani e delle donne che intendono contribuire col loro impegno e sacrificio alla rinascita della nostra Terra. Cercheremo di convincerli ed alla fine saranno costretti a ricredersi. Buon lavoro a tutti noi. Ci vediamo sabato.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto