Le nomine del Consiglio e le cattive abitudini