«Paolo, giornalista fino all’ultimo»

di Sandro Ruotolo*

Pubblichiamo di seguito l’intervento del giornalista Sandro Ruotolo durante i funerali del direttore del Corriere della Calabria, Paolo Pollichieni.
Paolo è il figlio di questa terra. È l’uomo che amava il Sud, e ha voluto raccontarlo con il suo essere grande cronista.
Oggi avrebbe compiuto 62 anni. In una foto che mi mandò tanti anni fa, eravamo assieme a mamma Casella a Locri. Quella foto ci racconta la voglia di riscatto di questa terra. Era il 1989: trent’anni fa, da tanto ci conosciamo.
Paolo era un giornalista con la G maiuscola; uno di quelli che anche all’una di notte cercava la notizia per andare in stampa o averla prima degli altri. É stato così anche nel periodo di malattia, fino all’ultimo.
Un mese fa mi mandò a Catanzaro a parlare di legalità davanti a trecento studenti. Dovevamo andarci insieme, ma l’aggravarsi delle sue condizioni non gli permise di affiancarmi quel giorno. Nonostante ciò, ebbe la premura di farmi recapitare, all’aeroporto, un pacco che avrei dovuto consegnargli. Paolo era così.
Anche da direttore è sempre rimasto con lo sfizio di trovare la notizia. Si è dedicato alla comunicazione in tutte le sue forme, ma è sempre rimasto Paolo, il giornalista.
Ha subìto gli attentati della ‘ndrangheta, ma anche il fango e i veleni. Nonostante questo si è sempre fidato della giustizia, e ne è uscito più pulito di prima.
La capacità di Paolo è stata quella di unire i suoi giovani giornalisti a una generazione di vecchi cronisti, riuscendo ad essere un punto di riferimento. In una terra piena di problemi, di poteri deviati e di malaffare.
Da lui, in redazione, passavano in molti. Ho visto spesso politici parlare con lui, ma non ha mai fatto sconti a nessuno. In una regione opaca come la Calabria non è facile.
Paolo c’è, è con noi: negli occhi e nelle narrazioni dei suoi giovani colleghi ed allievi, con una generazione che vuole che l’esperienza di questo giornale vada avanti.

*Giornalista







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto