Ufficio statistico regionale, la proposta in Consiglio

I consiglieri Battaglia, Aieta e Sergio hanno depositato una proposta di legge per istituire anche in Calabria una struttura di raccolta dati: «Sarà autonoma»

REGGIO CALABRIA Presto la Regione Calabria potrebbe dotarsi dell’Ufficio di Statistica e del Sistema statistico regionale. L’istituzione delle due strutture è prevista da una proposta di legge regionale presentata dai consiglieri Domenico Battaglia, Giuseppe Aieta (Pd) e Franco Sergio (“Oliverio presidente”). Nella relazione introduttiva al testo si spiega che la proposta di legge regionale intende «colmare un vuoto legislativo ed eliminare un divario che separa la Calabria da altre Regioni», dando attuazione al decreto legislativo 322/1989 sul Sistema statistico nazionale e sull’organizzazione dell’Istat, decreto legislativo che demanda a ogni Regione il compito di istituire l’Ufficio regionale di statistica.
Nella relazione inoltre Battaglia, Aieta e Sergio evidenziano che l’istituzione dell’Ufficio regionale di statistica e la creazione del Sistema regionale di statistica (Sistar) hanno come finalità «la programmazione, pianificazione e promozione delle attività volte alla rilevazione, elaborazione, diffusione, archiviazione dei dati statistici di rilievo regionale», coordinando tutti gli uffici di statistica appartenenti alla pubblica amministrazione, a enti, organismi, società di proprietà regionale, università, Camere di commercio.
La proposta di legge regionale prevede che l’Ufficio di statistica regionale, istituito presso la Giunta regionale, svolge il suo ruolo «in piena autonomia»: all’Ufficio di statistica viene preposto un dirigente e assegnato personale di ruolo della Giunta regionale, mentre gli organi del Sistar sono il Comitato tecnico scientifico e la Commissione statistica regionale. Il testo legislativo, che è composto da 12 articoli, prevede lo stanziamento di risorse pari a 59,6 mila euro all’anno per il triennio 2018-2020.
La proposta di legge presentata da Battaglia, Aieta e Sergio è stata assegnata alla prima Commissione “Affari generali e istituzionali” per l’esame di merito e, per il parere, alla seconda commissione “Bilancio” del Consiglio regionale.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto