Tragedia Raganello, il Consiglio affronta l’emergenza (ma dopo le ferie)

L’assemblea regionale tornerà a riunirsi il 12 settembre. Con una seduta interamente dedicata alla sicurezza del territorio. Il 20 verrà discussa la legge sulla doppia preferenza di genere. Plauso della Crpo

REGGIO CALABRIA La Conferenza dei presidenti dei gruppi del Consiglio regionale della Calabria si è riunita questa mattina a Palazzo Campanella. Ai lavori dell’organismo istituzionale, coordinati dal presidente Nicola Irto, hanno preso parte i consiglieri Arruzzolo (Nuovo Centrodestra), Gallo (Casa delle Libertà), Giudiceandrea (Democratici Progressisti), Greco (Oliverio Presidente), Nucera (La Sinistra), Orsomarso (Misto), Parente (Forza Italia), Romeo (Partito Democratico) e Scalzo (Moderati per la Calabria). Nel corso dei lavori è stata calendarizzata per mercoledì 12 settembre prossimo una seduta interamente dedicata all’emergenza, alla sicurezza del territorio e alle infrastrutture in Calabria, anche in seguito alla tragedia delle Gole del Raganello, una delle più gravi avvenute nella nostra regione negli ultimi anni, che ha causato la morte di dieci persone.
La capigruppo ha stabilito una successiva tornata di lavori d’aula dopo il 20 settembre, per l’esame dei provvedimenti che avranno ottenuto il parere favorevole delle competenti commissioni. Come aveva annunciato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio, il presidente Irto ha incardinato in seno alla Conferenza la questione della proposta di legge sulla doppia preferenza di genere. La Conferenza ha deciso che tale pdl sarà esaminata dal consiglio regionale in occasione della seconda seduta consiliare di settembre.
Ai lavori della Capigruppo hanno partecipato il segretario generale dell’Assemblea legislativa e la consigliera di parità della Regione.

NAVA: BENE LEGGE DOPPIA PREFERENZA «Esprimiamo soddisfazione per la decisione assunta dalla Conferenza dei capigruppo di fare esaminare dal Consiglio regionale, in occasione della seconda seduta di settembre, la proposta di legge sulla doppia preferenza di genere». Lo afferma la presidente della CRPO Cinzia Nava. «Ringraziamo il presidente Nicola Irto e i consiglieri – prosegue – che, nel corso dei lavori odierni, hanno manifestato la necessaria sensibilità istituzionale su una questione che risponde ai principi fondamentali di una compiuta democrazia paritaria. D’altra parte, l’impegno della commissione che ho l’onore di guidare, va in questa direzione: contribuire a realizzare l’uguaglianza di genere nelle rappresentanze istituzionali e, più in generale, nei luoghi di decisione. Un obiettivo che trova le sue radici culturali nella nostra stessa Costituzione e nella possibilità estesa a tutti i cittadini, di qualunque sesso, di accedere agli uffici pubblici e alle cariche elettive in condizioni di uguaglianza. Per questo, augurandoci che si arrivi alla definitiva approvazione da parte dell’Aula, accogliamo con favore questa scelta della Conferenza che ha fatto proprio il nostro appello di solo qualche giorno fa». ​





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto