Il ministro cinese Li Bin visita il Porto di Gioia

Tour istituzionale nello scalo. Il vicepresidente della Regione Russo ha illustrato le potenzialità dell’infrastruttura in vista di possibili scambi commerciali

GIOIA TAURO Visita istituzionale all’Autorità portuale di Gioia Tauro. In un tour organizzato dalla Regione Calabria, il ministro consigliere per l’Economia e il Commercio della Repubblica popolare Cinese, Li Bin, ha fatto visita al porto di Gioia Tauro. Ad accogliere la delegazione cinese, il segretario generale Saverio Spatafora che, nella sala conferenze dell’Autorità portuale, ha illustrato l’infrastruttura portuale ed ha esposto le diverse azioni programmate dall’ente messe in campo per garantire ulteriore sviluppo al principale scalo di transhipment italiano, in un’ottica di implementazione e diversificazione delle attività dello scalo calabrese attraverso il gateway ferroviario, lo scanner mobile, la piattaforma multimediale ed il bacino di carenaggio. Ad accompagnare la delegazione Cinese, il vicepresidente della Regione Calabria, l’assessore Francesco Russo, che ha illustrato le numerose opportunità di sviluppo che scaturiranno grazie all’istituzione della Zona economica speciale. Dopo la tappa in Autorità portuale, la visita è continuata all’interno dello scalo.
Il ministro Li Bin, la Xu Yohong e il secondo segretario dell’Ambasciata Cinese, Vincenzo Tomini Foresta hanno fatto visita all’azienda Tonno Callipo Group, accolti dal titolare Pippo Callipo che, recentemente, ha sottoscritto l’atto d’ingresso in un capannone portuale per la ricezione e lo stoccaggio del tonno pinna gialla, prima di trasferirlo per la lavorazione presso i suoi stabilimenti principali di Vibo Valentia. Si è quindi passati all’interno del terminal contenitori, gestito dalla Med Center Container Terminal, accolti dal dirigente Antonio Orfanò che ha illustrato al ministro cinese le peculiarità dell’attività di trashipment del porto calabrese, che è collegato con 120 porti nel mondo.
Al terminal auto gestito dalla Auto Terminal Gioia Tauro, a ricevere la delegazione è stato l’amministratore delegato Francesco De Bonis che ha evidenziato lo sviluppo esponenziale dei traffici del trasporto di autovetture che sta interessando lo scalo calabrese.
Il ministro Li Bin si è detto molto interessato allo scalo, garantendo quindi il suo diretto coinvolgimento nell’incrementare e sviluppare nuove e ulteriori sinergie con il mercato cinese che è tra i principali di riferimento del porto di Gioia Tauro.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto