Europee, Santelli: «Calabria dimenticata dal governo»

La coordinatrice di Fi attacca Regione ed esecutivo nazionale: «Isolamento senza precedenti»

CATANZARO «La Calabria è commissariata e dimenticata dal governo, abbandonata a se stessa. È la Regione mal amministrata dal Pd e vive un isolamento senza precedenti. Per questo chiediamo un voto alle europee per Forza Italia». Lo afferma Jole Santelli, coordinatrice regionale del partito.
«Il governo Conte – prosegue – in dieci mesi non ha avviato lo straccio di un cantiere in Calabria. La statale 106 è sparita dall’agenda, i collegamenti ionici sono una vergogna. Forza Italia si candida apertamente a essere forza politica nazionale di tutela di un Sud che è considerato solo colonia da conquistare e non risorsa da valorizzare. Nessun accenno all’alta velocità fino a Reggio Calabria, nessuna concreta attenzione verso i porti, da Gioia Tauro a Corigliano, giunge da Roma. Ci danno una quantità di risorse nettamente inferiori rispetto al Nord e ci considerano quasi un ingombro, anche grazie alla insipienza di una giunta regionale che non è stata in grado di muovere un dito contro le dimenticanze dei governi Renzi e Gentiloni prima e Conte oggi. I calabresi non possono che votare per forze politiche che hanno sempre difeso e tutelato la loro regione, che sanno amministrare bene città e comuni pur nella solitudine istituzionale in cui si trovano».
«Per questo – conclude Jole Santelli – chiediamo un voto il 26 maggio che mandi un segnale forte al potere centrale, che ha cancellato la Calabria dalla sua agenda».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto