Crotone, Pugliese vuole un cambio di passo dai suoi assessori

Il sindaco fa il punto sull’attività amministrativa e guarda ai progetti che stanno per partire. Il nodo del rimpasto e i rapporti con Sculco e col Pd

di Gaetano Megna
CROTONE «Gli assessori che non mantengono il passo saranno sostituiti». Lo ha detto il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, facendo il punto sulle attività amministrative messe in campo nei primi tre anni di governo della città pitagorica. Stanno per partire una serie di progetti e gli assessori nominati dovranno dimostrare di essere all’altezza del compito. L’idea di Pugliese comincia a collimare con quella del leader politico della “Prossima Crotone”, Enzo Sculco, che da tempo sta chiedendo un cambio di passo agli assessori per evitare di perdere i 71 milioni di euro di finanziamento che la città pitagorica ha avuto su una serie di progetti. Pugliese, comunque, ribadisce la sua autonomia decisionale rispetto a Sculco. «Il sindaco sono io», per due volte aveva scritto Pugliese in risposta ad un tentativo di ingerenza di Sculco. Ora ribadisce il concetto addolcendo la pillola: «La parte politica si deve interfacciare con l’amministrazione, ma le scelte da fare toccano al sindaco». La prima scelta che Pugliese si appresterebbe a fare, in totale autonomia, è quella dell’assessore all’Urbanistica. Da quando si è dimesso Rori De Luca il sindaco ha mantenuto per sé anche la delega dell’Urbanistica. Nei prossimi giorni o addirittura nelle prossime ore dovrebbe procedere alla nomina del successore di De Luca. Nelle scorse settimane si era immaginato che la casella dell’Urbanistica fosse mantenuta “in caldo” per un imminente accordo con il Partito democratico. Oggi Pugliese dice che non sono previsti accordi. Evidentemente pesa anche la vicenda del presidente della Regione Mario Oliverio. Il governatore della Calabria ha un ottimo rapporto con Sculco e con Pugliese e sino a quando Oliverio ha ragionato come referente del Pd, a Crotone il dialogo tra i dem e l’amministrazione comunale è stato strettissimo. Oggi Pugliese ribadisce che non si sta lavorando per un accordo con il Pd, ma chiede la collaborazione di tutti i consiglieri comunali, anche di opposizione. Secondo Pugliese i problemi con gli eletti in Consiglio nelle liste che lo hanno appoggiato ci sono stati, ma dovrebbero ormai essere risolti. Il sindaco attribuisce la criticità dei rapporti con i consiglieri alle attività amministrative e considerato che siamo in una fase di partenza dei progetti questa criticità dovrebbe rientrare. Pugliese annuncia che oggi è partito il primo grande progetto: la bonifica delle discariche a mare. Nel suo futuro il sindaco non vede ostacoli e chiede a tutti di stargli vicino e «fare l’interesse della città». (redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto