Dissesto Asp Reggio, Dieni: «Fallimento dei manager scelti dalla politica»

La parlamentare 5 stelle attacca i «vecchi partiti» e difende il Decreto Calabria: «I raccomandati non faranno più danni»

REGGIO CALABRIA «La proposta di dissesto finanziario dell’Asp di Reggio Calabria certifica non solo uno spaventoso “buco” di 400 milioni di euro, ma il fallimento senza appello di tutte le governance scelte e volute dalla vecchia politica regionale». Così la portavoce alla Camera del Movimento 5 Stelle Federica Dieni.
«I partiti che, in tutti questi anni, hanno gestito la Regione Calabria ed eseguito le nomine dei manager e dei commissari dell’Asp – prosegue la deputata 5 stelle – ci hanno lasciato una eredità pesantissima, che mette seriamente a rischio la tenuta del sistema sanitario nella provincia di Reggio Calabria. Il governo e il Movimento 5 Stelle faranno tutto il possibile affinché questa fase critica possa essere attraversata senza contraccolpi per i pazienti e per tutti gli operatori medici e sanitari dell’Azienda».
«È però del tutto evidente – conclude Dieni – che la sottrazione del potere di nomina agli organi della Regione, prevista dal Decreto Calabria, è una misura sacrosanta e necessaria, l’unica in grado di evitare che manager incompetenti e raccomandati dalla politica continuino a fare danni e a distruggere il sistema sanitario».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto