Distrutto scivolo a mare per disabili, il Comune di Catanzaro pagherà la riparazione

Il sindaco Abramo interviene per ripristinare la passerella allestita nell’unico stabilimento balneare del litorale capace di ospitare i portatori di handicap

CATANZARO Le mareggiate delle ultime 48 ore lunga la costa ionica della Calabria hanno seriamente danneggiato la passerella utilizzata dall’unico stabilimento balneare del comprensorio catanzarese adibito per i portatori di handicap. Il “Valentino Beach club” di Catanzaro lido è l’unico stabilimento lungo tutta questa costa ad avere una passerella “Seatrac”, necessaria per portare in acqua le persone con handicap. Un fiore all’occhiello per i servizi sociali e per l’inclusione, spazzato via dall’ondata di maltempo che ha imperversato nella zona. La struttura è gestita dalla Cooperativa sociale Zarapoti che ha realizzato questo stabilimento quattro anni fa, diventando presto un punto di riferimento. Il sistema Seatrac, abbinato ad una serie di servizi, è stato brevettato dalla Tobea, società dell’Università di Patrasso e controllato in telemetria dalla casa madre. Si tratta di una sedia con rampa d’accesso, alimentata dall’energia solare, che si muove su binario che conduce la persona in carrozzina direttamente in acqua. Nella giornata di martedì la violenta mareggiata ha completamente divelto il “binario” che conduce sino in acqua, spegnendo i sogni di una estate “normale” per tanti disabili che affollano il centro, completamente pieno sia a luglio che ad agosto. La notizia è stata appresa con dispiacere da tanti volontari, associazioni ed enti, al punto che il Comune di Catanzaro, attraverso il sindaco Sergio Abramo, ha deciso di intervenire direttamente: «Il Valentino Beach Club, fin dalla sua apertura – ha affermato Abramo – si è distinto quale simbolo del turismo accessibile ospitando tante persone con difficoltà motorie, provenienti da tutta l’Italia, che, con le loro famiglie, hanno potuto scoprire le bellezze del nostro territorio. Catanzaro non può permettersi di perdere questo prezioso servizio in piena stagione estiva, per cui ho immediatamente rassicurato il presidente della Cooperativa Zarapoti: il Comune di Catanzaro riparerà a proprie spese la passerella attraverso l’acquisto dei pezzi necessari per ripristinare, nel più breve tempo possibile, l’innovativo sistema mobile che collega direttamente la spiaggia con il mare».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto