Promenzio: «Istituire a Corigliano Rossano il Garante per l’Infanzia»

Appello del consigliere comunale al sindaco Stasi: «Serve per costruire una città a misura di bambino»


CORIGLIANO ROSSANO Era stato il suo slogan in campagna elettorale, «”costruire” una città a misura di bambino». E proprio a qualche settimana dall’inaugurazione del nuovo anno scolastico, Gino Promenzio chiede al sindaco di Corigliano Rossano, Flavio Stasi, di istituire l’Ufficio del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.
«Una nuova città, così come la nostra – spiega il leader di Civico e Popolare e candidato a sindaco alle ultime elezioni comunali – oltre alle mille problematiche quotidiane, necessita per davvero dell’elaborazione di concrete prospettive di sviluppo. Così i nostri figli, il futuro di Corigliano-Rossano, e l’insieme di tutte le famiglie della nostra comunità, devono rappresentare i fruitori terminali di ogni azione politico-amministrativa ideata e messa in campo. Per questo scopo, Civico e Popolare, che ne ha fatto un punto di focalità del proprio programma amministrativo, nei prossimi giorni, presenterà all’Amministrazione e al Consiglio comunale, la proposta di istituzione dell’Ufficio comunale del garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza e una bozza di regolamento attuativo, eventualmente da emendare ed arricchire tutti insieme già, se possibile, a partire dal prossimo Consiglio comunale».
Per Promenzio, l’istituzione dell’Ufficio prendere spunto partire dai bisogni della scuola e da quelli educative, dalle istanze di emancipazione 4.0 che chiedono con forza le nuove generazioni. Ma bisognerà, allo stesso tempo, pensare da una «regolamentazione comunale seria del gioco d’azzardo, all’elaborazione della rete dei Laboratori Educativi Territoriali di Corigliano-Rossano, alle risposte, concrete e non solo contingenti, all’emergenza dell’edilizia scolastica».
Il consigliere comunale di Corigliano Rossano chiude il suo invito a Flavio Stasi rammentando che ponendo come base la Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia del 1989, «Civico e Popolare continuerà senza sosta la sua lotta per la costruzione della città a misura di bambino». (lu.la.)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto