Vertenza ex Getek, i lavoratori chiedono aiuto alle istituzioni

«Chiediamo ai nostri rappresentanti istituzionali e alle organizzazioni sindacali, tutti uniti, ora di dare voce al nostro grido di aiuto, di rompere il silenzio, affinché si parli anche della nostra situazione lavorativa», scrivono in una nota gli ex operatori del contact center Inps di Crotone

CROTONE «Chiediamo ai nostri rappresentanti istituzionali e alle organizzazioni sindacali, tutti uniti, ora di dare voce al nostro grido di aiuto, di rompere il silenzio, affinché si parli anche della nostra situazione lavorativa». Questo il messaggio lanciato dagli ex lavoratori Getek del contact center Inps di Crotone all’indomani
 dell’incontro tenutosi a Roma, convocato dal presidente dell’Inps Pasquale Tridico, alla presenza del raggruppamento temporaneo di imprese Comdata /Network Contacts, nuovo fornitore del servizio del contact center Inps, e delle organizzazioni sindacali nazionali. «Noi lavoratori ex Getek di Crotone – prosegue la nota –, riteniamo che sia di vitale importanza, per giungere ad un accordo risolutivo, per la nostra vertenza lavorativa, l’intervento fattivo da parte dell’assessore al lavoro della Regione Calabria Angela Robbe, del sindaco di Crotone Ugo Pugliese, dei parlamentari eletti nel territorio crotonese, della triplice presenza delle organizzazioni sindacali provinciali, e delle loro rispettive segreterie nazionali, visto il prossimo incontro che riteniamo decisivo, già programmato a Milano in data 08 ottobre 2019».
«Ricordiamo – scrivono gli ex operatori Getek –, che in occasione dell’incontro, il presidente dell’Inps Pasquale Tridico, ha chiesto al nuovo fornitore del servizio Inps, di trovare una soluzione anche per i lavoratori della ex Getek di Crotone, i quali in precedenza hanno operato sulla commessa Inps, ma sono attualmente disoccupati».
«Riteniamo che sia arrivato il momento giusto e fattivo, per la ricollocazione dei circa 60 ex operatori Getek di Crotone, di padri e madri di famiglia, che vivono una situazione difficile per la perdita del posto di lavoro. Vogliamo essere fiduciosi dell’interesse di tutti verso la nostra problematica. La risoluzione della nostra vertenza lavorativa, certamente sarebbe di grande rilevanza in un territorio con mille difficoltà, martoriato da crisi occupazionali».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto