Salvini: «Le Regionali in Umbria e Calabria saranno un test per il governo»

Il leader leghista attacca Di Maio: «È politicamente finito. Sono passati dalla rivoluzione a candidare Gentiloni in Europa». Intanto presenta un’interrogazione al ministro dei Trasporti sulla statale 106: «Su questa strada hanno perso la vita più di 700 persone. Va messa in sicurezza»

ROMA Le elezioni regionali in Calabria e in Umbria «saranno anche un test sul gradimento di questo governo». È quanto sostiene Matteo Salvini che, intervistato da “Radio Radio”, si è detto convinto della vittoria della Lega in Umbria. Salvini ha poi aggiunto che a suo avviso «Di Maio politicamente parlando è finito, nel senso che può sopravvivere ancora un po’ ma l’ideale di rivoluzione, di cambiamento quando ti allei con quelli che hai combattuto… sono passati dalla rivoluzione a candidare Gentiloni in Europa».
L’INTERROGAZIONE SULLA STATALE 106 Oggi il leader del Carroccio ha anche annunciato un’interrogazione, di cui è primo firmatario, rivolta al ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli: «Strade come la Statale 106 in Calabria devono essere messe in sicurezza. Chiedo quindi al ministro dei Trasporti – ha detto Salvini – di indicare i tempi previsti per lo sblocco dell’approvazione del progetto esecutivo dei lavori della 2^ tratta dal km 18+863 della Statale 106 “Jonica”, tristemente nota come “strada della morte”. Si tratta di un’opera che la Calabria attende da 20 anni non più procrastinabile. In questa strada hanno perso la vita più di 700 persone. Ci auguriamo che il ministro De Micheli agisca in fretta prima che aumentino le vittime».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto