Area Dem conferma il sostegno all’iniziativa di Zingaretti in Calabria

I referenti Mimmo Bevacqua e NIcodemo Oliverio replicano alla notizia che vorrebbe una loro sfiducia nei confronti dei Commissari incaricati dal segretario Pd. Ma i fatti raccontano dei malumori di Menniti e Laratta per niente contenti della linea adottata dal partito per la regione

CATANZARO «Area Dem, una delle sensibilità che arricchiscono il dibattito interno del Partito Democratico e che fa riferimento al Ministro Dario Franceschini, sostiene convintamente il grande sforzo che quotidianamente mette in campo il Segretario Nazionale Nicola Zingaretti nel Paese ed in Calabria». Così il consigliere regionale Mimmo Bevacqua e Nicodemo Oliverio, referente calabrese di Area Dem. «Il titolo del Corriere della Calabria con riferimento alla posizione di Graziano (qui la notizia) non può pertanto trovare riscontro nei fatti ed è senz’altro frutto di una ipotesi giornalistica non meglio giustificata. La pluralità delle opinioni – continuano – è indiscutibile e rappresenta una ricchezza, specialmente per un’area politica che si è sempre caratterizzata per la capacità di promuovere ampio dibattito e manifestazione democratica di libere espressioni. Pertanto, nel pieno rispetto di una indubbia coerenza di percorso ed in linea con le determinazioni della segreteria nazionale, confermiamo il nostro sostegno all’azione politica che promuove il nostro segretario Nicola Zingaretti per creare le condizioni per rilanciare l’economia della nostra terra e per dare futuro ai nostri giovani».
MA I FATTI RACCONTANO ALTRO La ricostruzione del Corriere della Calabria è tutt’altro che un’ipotesi ed è giustificata dai fatti. E i fatti dicono che due esponenti di spicco dell’area Franceschini del Pd calabrese, Menniti, segretario del circolo dem più importante di Catanzaro, e Franco Laratta, che non ha bisogno di presentazioni, anche se con toni diversi ieri non sono stati per nulla teneri con la gestione del partito affidata al commissario indicato dalla segreteria Zingaretti. E infine: se a meno di due mesi dalle Regionali il Pd non ha ancora un candidato presidente (e non ha anche altro…) forse un problema c’è. O no? (acant)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto