Turismo invernale, la denuncia: «Pista perfetta a Carlomagno ma inaccessibile»

Il presidente della Fisi Zupi attacca la Provincia di Cosenza per la mancata pulizia di un breve tratto di strada che conduce agli impianti di Lorica: «C’è inerzia delle istituzioni e scarsa cura delle risorse locali»

SAN GIOVANNI IN FIORE Il presidente del Comitato Calabro Lucano Fisi (Federazione italiana sport invernali) Bianca Zupi, in una nota, esprime «disappunto per il ripetersi di una situazione di disagio che penalizza gli sport invernali e il turismo sportivo del comprensorio silano. Come ogni anno all’arrivo della neve – spiega – tanto attesa per l’avvio della stagione sciistica, si crea una situazione di difficoltà per quanti vogliano dedicarsi alla pratica dello sci nordico recandosi al Centro Fondo Carlomagno di San Giovanni in Fiore a causa dell’impraticabilità del tratto di accesso allo stesso».
«Un breve tratto stradale (poche centinaia di metri) – evidenzia – sul quale non viene fatta l’opera di pulizia che pure avviene lungo la strada provinciale che porta a Lorica. Non è servita a niente la segnalazione fatta alla Provincia di Cosenza da chi è impegnato attivamente nel settore dello sci di fondo e vede così penalizzata la propria attività di promozione e agonismo sportivo. Alla richiesta datata 13 dicembre – aggiunge – gli interessati si sono visti rispondere che i mezzi disponibili sono insufficienti a garantire la tempestività del servizio». Zupi sottolinea «l’inerzia delle istituzioni e la scarsa cura delle risorse turistiche e sportive. Le piste di Carlomagno – conclude – sono perfettamente innevate e le uniche ad essere pronte da giorni, solo che non si possono raggiungere».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto