Meloni: «Giusto sciogliere le Camere se vinciamo in Emilia e in Calabria»

La leader di Fratelli d’Italia torna oggi in Calabria. Tappe a Corigliano Rossano e Vibo per sostenere Jole Santelli

«L’Emilia-Romagna è una regione importante e la Calabria altrettanto, la differenza per la quale l’Emilia-Romagna ha quella rilevanza è che è una regione nella quale fino a un paio di anni fa nessuno poteva nemmeno immaginare che il centro-destra fosse non vincente, ma già solo competitivo. Se anche in Emilia-Romagna, che è la roccaforte storica della sinistra, la gente vota contro la sinistra e contro i Cinque Stelle, vuole dire che intende mandare a casa questo Governo nazionale, oltre a quello regionale che non ha fatto bene». Così la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, intervenuta ai microfoni di Rtl 102.5 e alla trasmissione de La7 “L’Aria che tira”. «Ora, l’istituto dello scioglimento anticipato delle Camere previsto dalla nostra Costituzione è lo strumento che il presidente della Repubblica ha quando dovesse ravvisare quando c’è troppa distanza tra quello che è il sentimento del popolo e quelle che sono le scelte del palazzo, quindi se si vince in Emilia-Romagna il giorno dopo chiederò scioglimento delle Camere anticipate al presidente della Repubblica, perché ritengo che sia nelle sue disponibilità e nei suoi poteri e perché penso sia la cosa giusta da fare», ha aggiunto.
La leader di Fratelli d’Italia sarà nuovamente in Calabria oggi (sopra una foto con Wanda Ferro, Jole Santelli e Fausto Orsomarso all’arrivo a Lamezia), per la chiusura della campagna elettorale regionale a sostegno della candidata alla presidenza del centrodestra Jole Santelli. Due gli appuntamenti in programma: alle 12 a Rossano (CS) in piazza Bernardino Le Fosse; alle ore 16:30 sarà a Vibo Valentia – Hotel 501.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto