Dal Gabinetto di Oliverio alla struttura speciale di Santelli: conferma “trasversale” per la funzionaria

Dipendente regionale nominata dalla nuova presidente. Ha vissuto “in prima linea” anche l’era Scopelliti. Iracà torna alla direzione generale dello Sviluppo economico

CATANZARO Dalla struttura dell’ex capo di Gabinetto del governatore Oliverio alla struttura speciale della nuova presidente Jole Santelli. Luigina Sgrizzi evidentemente si fa apprezzare dalle più alte cariche della Regione indipendentemente dal colore politico. Quale che sia l’inquilino al decimo piano della Cittadella, la dipendente regionale conserva il proprio posto a pochi passi dalle stanze in cui si gestisce il potere. È una nomina tecnica (anche se per un organo strettamente legato alla politica), dunque la conferma può anche non stupire. Ma ribadisce la sensazione di una seppur minima continuità tra vecchia e nuova amministrazione. D’altra parte Jole Santelli aveva detto che avrebbe preso qualcosa – il meglio – dal proprio predecessore. Sgrizzi, in effetti, frequenta – da segretaria – la Presidenza da circa 10 anni. Dopo la prima nomina, è stata confermata nella struttura ausiliaria del dipartimento il 29 maggio 2013. Il direttore generale era Franco Zoccali, fedelissimo dell’allora governatore Giuseppe Scopelliti. Sembra – e in effetti è – una vita fa. Grazie agli incarichi in successione danno, Sgrizzi (suo marito è un dipendente del dipartimento Turismo titolare di posizione organizzativa) può dire di aver lavorato a stretto contatto con tre governatori diversi, probabilmente un caso unico per il regionalismo calabrese. Dopo Scopelliti è stato il turno di Oliverio o, meglio, di Gaetano Pignanelli, nel cui ufficio di Gabinetto la dipendente regionale ha lavorato negli ultimi anni. E, proprio mentre tutti si aspettano l’ennesima “rivoluzione” burocratica, ecco la conferma nella struttura speciale della presidente forzista. La nomina è freschissima, del 25 febbraio scorso. Ne attesta la regolarità il direttore generale della Presidenza Fortunato Varone e la firma Jole Santelli. Nello stesso giorno, la governatrice nomina Felice Iracà direttore generale del dipartimento “Sviluppo economico, Attività produttive”. Per Iracà, attualmente dirigente di settore, è un ritorno: aveva ricoperto lo stesso ruolo durante l’amministrazione Scopelliti. (ppp)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto