Coronavirus, Orrico: «Priorità alla salute ma attenzione al turismo e alla cultura»

Il sottosegretario del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo risponde alla lettera inviata alla Presidente della Regione Calabria da parte dei tour operator locali

ROMA «Ascolto con particolare scrupolo tutte le preoccupazioni sul coronavirus da parte della filiera Turismo e Cultura, a maggior ragione quando provengono dalla mia regione, la Calabria; stiamo implementando misure rigorose a tutela della salute pubblica, ma anche per il sostegno dei comparti in sofferenza e c’è la nostra massima disponibilità a partecipare a tavoli regionali, se e non appena la Presidente Jole Santelli li avrà convocati, come richiesto dai tour operator». A renderlo noto il sottosegretario del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Anna Laura Orrico, in merito alla lettera inviata alla Presidente della Regione Calabria da parte dei tour operator locali, preoccupati per le ripercussioni del coronavirus, e inoltrata per conoscenza all’esponente di governo. «Ho letto con grande attenzione la lettera-appello dei tour operator calabresi – continua la Orrico – e ne condivido lo spirito. Usciremo da questa crisi ancora più forti, soltanto con senso di responsabilità da parte di tutti e attraverso una proficua sinergia fra governo e Regione». «La priorità è la Salute pubblica – dice ancora il Sottosegretario – e dobbiamo assolutamente contenere il contagio e assicurare le cure migliori ai malati. Ma allo stesso tempo è fondamentale garantire adeguato sostegno all’economia, soprattutto a settori duramente colpiti come turismo e cultura e ai territori la cui economia locale è largamente dipendente dai proventi di tali comparti, com’è nel caso della Calabria».  «Il governo – conclude la Orrico – sta prendendo decisioni importanti e, nelle sedi in cui decidiamo, porto anche le istanze che raccolgo nei numerosi tavoli istituzionali a cui ho partecipato e attraverso le richieste che ci vengono formulate. Sono fiduciosa che, se sapremo reagire nel modo opportuno, supereremo anche questa emergenza».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto