Nesci: «Sconvolgente l’inquinamento delle coste calabresi»

CATANZARO «I dati che emergono sull’inquinamento delle coste calabresi sono ancora sconvolgenti». Lo afferma, in una nota, la deputata M5S Dalila Nesci, che all’indomani dei risultati delle analisi di Legambiente…

CATANZARO «I dati che emergono sull’inquinamento delle coste calabresi sono ancora sconvolgenti». Lo afferma, in una nota, la deputata M5S Dalila Nesci, che all’indomani dei risultati delle analisi di Legambiente in Calabria ha presentato un’interrogazione parlamentare, sottolineando che «i dati dell’associazione ambientalista confermano che è la regione con il servizio depurativo peggiore».
Dal quadro ricostruito dalla parlamentare Cinque Stelle, prosegue la nota, «emerge una situazione profondamente critica soprattutto nel vibonese, che per l’incuria delle amministrazioni locali oggi si presenta come la provincia con la peggiore copertura del servizio di depurazione».
«Le responsabilità di una situazione così drammatica, soprattutto per le aree costiere considerato il periodo estivo – afferma Dalila Nesci – non possono che essere imputate alle diverse amministrazioni negli anni, come testimoniano le indagini giudiziarie che hanno portato alla denuncia di ben 30 sindaci dell’area vibonese per scarico abusivo».
«Ecco perché – conclude – chiediamo al governo che ci sia maggiore controllo ambientale, ma anche economico dato che dal 2000 sono stati versati nelle casse calabresi oltre 700 milioni per interventi sui servizi di depurazioni che, a quanto pare, non sono mai stati effettuati in maniera adeguata».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto