Savaglio: «Tablet malfunzionanti consegnati dalla Regione? Fake news»

L’assessore regionale all’Istruzione difende l’operato della giunta sull’iniziativa portata avanti per consentire la didattica a distanza: «Finanziamenti in via di erogazione alle scuole»

CATANZARO «Si leggono molte fake news su tablet malfunzionanti che la Regione Calabria avrebbe inviato agli Istituti scolastici. È falso». Lo afferma, in una nota, Sandra Savaglio, assessore regionale a Istruzione, Università, Ricerca e Innovazione. «È bene chiarire – spiega – che i finanziamenti stanziati dalla Regione sono in via di erogazione alle scuole, le quali, provvederanno esse stesse all’acquisto di dispositivi completi di app e-learning e software per la didattica inclusiva e di giga necessari alla connessione. La controinformazione crea solo confusione e non produce altro che insicurezza in un clima già provato e fragile, come quello che la società tutta sta attraversando».
«L’assessorato e la Presidenza – dice – lavorano per una scuola che assicuri il diritto allo studio a tutte e tutti. Dunque, dispositivi, connessione, applicativi ad hoc per la didattica e per software speciali per le disabilità, è solo il primo step per adeguarsi ad una scuola che è ormai da considerarsi cambiata, e per la quale non ci fermeremo ai tablet o ai notebook, che pure restano prioritari, ma che chiede interventi importanti sulla formazione, sulla rimodulazione degli spazi e degli organici».
«L’invito – conclude – è seguire il sito e le pagine ufficiali dell’Ente regionale per evitare la circolazione di false notizie, chiedendo a tutti uno sforzo di responsabilità anche in questo senso».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto