Bandiere Blu, Tassone: «Orgoglio per la Calabria». Il sindaco di Tropea: «Risultato importantissimo»

Il consigliere regionale: «Ora un sostegno concreto agli operatori turistici». Giovanni Macrì: «Ce l’abbiamo fatta, abbiamo lavorato bene»

Tropea

VIBO VALENTIA «L’attribuzione della Bandiera Blu a Tropea, Siderno e Rocca Imperiale deve essere motivo di soddisfazione e orgoglio per tutti i calabresi e deve far rendere conto che nella nostra terra ci sono enormi potenzialità inespresse». Il consigliere regionale Luigi Tassone saluta con l’entusiasmo questo nuovo traguardo per importanti località turistiche e sottolinea «l’esigenza di coniugare le bellezze paesaggistiche con il mare pulito, in modo da valorizzare, anche grazie ad una puntuale tutela dell’ambiente, quei luoghi che rappresentano un patrimonio straordinario a disposizione di tutta la comunità umana». «Considerato che anche Soverato ha già ottenuto la Bandiera Blu – rileva Tassone – è facile osservare che l’area centrale della Calabria dispone dei mezzi per essere altamente competitiva in ambito turistico non avendo niente da invidiare ad altre zone della Penisola e, anzi, può dimostrare la sua vocazione e la dimensione che le compete. In particolare, Tropea è la prima località del Vibonese a ricevere questo riconoscimento e anche questo la pone fra le “capitali del turismo” italiano». «Adesso – aggiunge l’esponente del Pd – occorre prestare la dovuta attenzione agli operatori turistici per sostenere la ripresa del settore e far emergere quelle specificità che possono rendere desiderabile la Calabria, migliorandone l’immagine e proponendo un nuovo volto di una regione che può cambiare il proprio futuro grazie alle risorse uniche di cui è dotata». Per Tassone «bisogna offrire agli albergatori misure concrete e funzionali alla crescita e anche la Regione deve fare di più per essere accanto agli operatori del settore con i fatti e non solo con le parole».

TROPEA «Sull’Antico Sedile di Tropea sventolerà la Bandiera Blu». E’ quanto si afferma sulla pagina Facebook del Comune tirrenico. «Sì, ce l’abbiamo fatta – commenta il sindaco Giovanni Macrì – finalmente siamo riusciti ad ottenere questo importantissimo risultato che rappresenta il riconoscimento ad un’attività improntata alla promozione del brand “Tropea” in tutto il mondo.  Abbiamo lavorato bene come amministrazione, cosa che forse non era avvenuta negli anni precedenti. La Bandiera blu se da un lato può essere occasione di ritorno in termini di consensi e
presenze, è per noi anche una responsabilità perché ci spinge a non abbassare l’asticella, a migliorare sempre sia per quanto concerne l’aspetto ambientale che quello dei servizi. Certo è un
po’ un peccato che l’attestato sia avvenuto in periodo peggiore, vista la situazione pandemica, ma questo ci spinge a fare ancora meglio per offrire all’utenza tutto ciò di cui ha bisogno. Noi
puntiamo a tutte le forme di turismo ma guardiamo con particolare attenzione a quello delle famiglie perché ha sempre rappresentato lo zoccolo duro del settore almeno qui da noi». Congratulazioni per il riconoscimento sono arrivate anche dalla società “Porto di Tropea Spa”. «La notizia dell’attribuzione della ‘Bandiera Blu’ al Comune di Tropea – si afferma in una nota – è un segnale di speranza in un momento di grande crisi economico-sociale. Viene premiata la politica del fare del sindaco Giovanni Macrì, cui vanno i sinceri complimenti e il ringraziamento della Porto Tropea Spa. L’auspicio è che le istituzioni territoriali vogliano riconoscere alla città di Tropea la centralità che merita, comprendendo che il rilancio dell’economia del territorio, dopo il dramma dell’emergenza epidemiologica, può passare non tramite astrusi protocolli ed irrealizzabili linee guide, ma attraverso aiuti economici concreti e la valorizzazione dei simboli del turismo calabrese».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto