Megalotto sulla 106, Graziano e Bevacqua: «Impegno mantenuto»

Soddisfazione del commissario regionale del Pd Calabria e del capogruppo in Consiglio regionale dem per il via libera ai cantieri e gli altri interventi programmati per la regione: «Attenzione massima del governo per il territorio»

COSENZA «Esprimiamo viva soddisfazione per l’odierno avvio dei lavori per il Megalotto 3 della Statale Jonica 106. Diamo atto al ministro Paola De Micheli di aver mantenuto gli impegni pubblicamente assunti durante la recente campagna elettorale regionale, allorché assicurò la tarda primavera come termine certo per questo inizio tanto atteso. Il Pd rivendica il proprio assiduo impegno che ha consentito di giungere a questa partenza: ricordiamo, infatti, che era stato il Governo Gentiloni a finanziare per 1,3 miliardi l’opera, in seguito bloccata dal governo giallo-verde per motivi sostanzialmente politici». È quanto dichiarano in un comunicato congiunto il commissario regionale del Pd, Stefano Graziano, e il capogruppo in Consiglio regionale, Domenico Bevacqua. «Prendiamo altresì atto – aggiungono – con particolare favore delle rassicurazioni espresse oggi, da parte del Ministro, in merito alla strategicità del porto di Gioia Tauro. Così come apprezziamo la sua dichiarazione relativa al piano, che si concretizzerà nei prossimi giorni, per ridare un’autentica identità all’aeroporto di Crotone; nonché la notizia della riattivazione della Freccia argento Sibari-Bolzano, per la quale tanto ci siamo spesi e che aveva subito un arresto a causa dell’emergenza Covid». «Quanto, invece, alle polemiche che leggiamo sulla stampa – concludono – in relazione ai 40 milioni destinati dal recente Decreto Rilancio all’alta velocità ferroviaria in Calabria, non ne capiamo davvero le ragioni. Per la prima volta, infatti, un Governo nazionale presta reale attenzione a questo nodo essenziale per la garanzia effettiva del diritto alla mobilità dei calabresi».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto