Aeroporto di Crotone, Torromino: «Il governo revochi la concessione a Sacal»

Il deputato di Forza Italia invia una interrogazione parlamentare urgente al Ministro dei Trasporti. «La società di gestione non ha mai avuto a cuore le sorti del Sant’Anna»

CROTONE Il parlamentare Sergio Torromino (Forza Italia) chiede al Governo di valutare la revoca alla Sacal della concessione per la gestione dell’aeroporto di Crotone. Il parlamentare crotonese ha presentato un’interrogazione urgente al ministro dei Trasporti per ottenere «risposte immediate sulla sorte dell’aeroporto».
Torromino evidenzia al ministro il fatto che «Sacal non ha mai avuto a cuore le sorti del Sant’Anna». Una questione che, a parere del parlamentare azzurro, «è nota a tutti, così come la sua da sempre volontà di chiuderlo». L’obiettivo di Sacal sarebbe quello di «liberarsi definitivamente dello scalo crotonese, nonostante «lo stesso scalo abbia dimostrato di essere in grado di raggiungere ottimi risultati, se messo in condizioni di operare». Le cose non vanno bene e non bastano «le rassicurazioni date» dall’altra parlamentare del territorio pitagorico Elisabetta Barbuto (M5s).
«Oggi apprendiamo – scrive Torromino nell’interrogazione – la sospensione di alcuni servizi essenziali per il prosieguo delle attività». I servizi eliminati al Sant’Anna sono quelli dei Vigili del fuoco e dell’impresa delle pulizie. Torromino invita la sua collega Barbuto, membro della commissione Trasporti della Camera, di appoggiare la sua battaglia, mettendo da parte la logica dell’appartenenza. (g.m.)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto