Barbuto: «Allo scalo di Crotone non è rinnovato l’appalto per le pulizie»

La parlamentare del Movimento 5 stelle, membro della commissione trasporti, denuncia l’inadempienza della Sacal. «E’ una cosa di estrema gravità, soprattutto considerato il periodo». Ma allo scalo aeroportuale è chiuso anche il distaccamento dei Vigili del Fuoco

CROTONE «Rimango allibita nell’apprendere la notizia che la Sacal spa, che detiene una concessione trentennale per l’aeroporto di Crotone, non abbia ancora provveduto a rinnovare l’appalto per le pulizie dello stesso scalo». E’ quanto, afferma Maria Elisabetta Barbuto, deputata crotonese del MoVimento 5 Stelle in commissione Trasporti. «Quest’ultima mossa, incosciente e gravissima, considerando anche la pandemia che stiamo vivendo, ha esposto i lavoratori a rischi gravissimi e, in ultimo, al distaccamento dei Vigili del Fuoco che hanno dovuto chiudere il proprio presidio, a tutela della salute degli operatori», prosegue Barbuto. «Avevo già presentato un’interrogazione in merito e ho scritto personalmente già ad aprile scorso al Governo, all’Enac e ed ai rappresentanti regionali oltre che al presidente De Felice. L’ho fatto nuovamente ora per stigmatizzare ulteriormente l’ennesimo tentativo della società di mettere in serio pericolo l’operatività dell’aeroporto crotonese per il quale era stata pronosticata una seria difficoltà a riprendere a volare. Quest’ennesima notizia mostra chiaramente la volontà della Sacal di mettere a rischio la riapertura dello scalo con conseguenze gravissime per la continuità territoriale, per i cittadini e, in ultimo, anche per la salute dei lavoratori. Non rimarremo fermi e in silenzio ad assistere passivamente a questi tentativi di sabotaggio. Fin quando non sarà ripristinato il presidio dei Vigili del Fuoco, lo scalo non potrà essere utilizzato né per i voli sanitari, né per le compagnie che hanno programmato voli e questo non è ammissibile – prosegue la deputata -. Non si accettano, infine, tentativi di speculazione dell’ultima ora sull’aeroporto, dopo anni di silenzio, da parte di forze politiche che hanno già ampiamente dimostrato negli anni di non avere a cuore le sorti della città pitagorica».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto