Stefanizzi replica a Iacucci: «Posizione del partito espressa dall’assemblea»

Ancora caos sulla scelta del candidato dem. La segretaria interviene sulla posizione del commissario provinciale che sconfessa le scelte dell’assemblea. «Non so dove trovi il tempo di incontrare tutti quando viene a Crotone»

CROTONE Iacucci non blocca le scelte annunciate da Stefanizzi. La telenovela estiva del Partito democratico della provincia di Crotone non si ferma. La segretaria cittadina, a breve giro di posta, replica al commissario provinciale, Franco Iacucci, che nel pomeriggio di oggi aveva dato l’altolà alle iniziative messe in campo dal partito cittadino per le prossime elezioni comunali di Crotone. «Sono per l’ennesima volta sorpresa dalle dichiarazioni del caro amico Iacucci» scrive Stefanizzi, che aggiunge: «Sto aspettando una telefonata dal commissario provinciale da quando ha iniziato il lungo pellegrinaggio nella nostra città». Nelle ultime settimane Iacucci è venuto a Crotone per incontrare una serie di soggetti e Stefanizzi denuncia di non avere avuto nemmeno una telefonata. Iacucci a Crotone ha avviato le trattative per la scelta del candidato a sindaco e per definire le alleanze da mettere in campo in vista delle elezioni amministrative del prossimo mese di settembre. Mentre Iacucci incontrava altri soggetti la Stefanizzi convocava la segreteria cittadina e l’assemblea cittadina e procedeva alla scelta del candidato a sindaco nella persona del presidente dell’ordine degli architetti della provincia di Crotone, Danilo Arcuri. Nello stesso tempo si adoperava per costituire l’alleanza con il “reuccio” Enzo Sculco. Il vero problema è proprio l’alleanza con Sculco, che non è assolutamente condivisa dal commissario provinciale del partito. Stefanizzi porta a termine l’alleanza e viene sconfessata da Iacucci, che sostiene che spetta al segretario provinciale e la segretaria cittadina, dal canto suo, punta i piedi e annuncia di andare avanti nella decisione già presa. «Mi fa specie – scrive Stefanizzi – che ogni qualvolta Iacucci viene a Crotone trovi il tempo per incontrare tutti, compreso pezzi importanti del centrodestra, ma non il partito “ufficiale», nè il massimo organismo cittadino che lo rappresenta”. Secondo Stefanizzi, «è stato il commissario stesso a chiederle di convocare l’assemblea, ma lui nonostante ciò l’ha disertata».
«Ribadisco per l’ennesima volta – conclude . che la posizione del Partito è quella espressa dall’assemblea così come lo statuto definisce». Ma come è stato scritto questo statuto del Pd visto che sia Iacucci che Stefanizzi sostengono di essere in regola con quello che prevede? Forse in circolazione ci saranno copie diverse dello statuto.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto