«Correremo da soli senza chiudere le porte alle forze civiche sane»

Il portavoce alla Camera dei Deputati per il Movimento 5 Stelle, Riccardo Tucci, commenta il naufragio del progetto di coagulare attorno a un unico candidato a sindaco le migliori forze civiche: «È impattato contro gli scogli dei personalismi, dell’individualismo miope, dei veti incrociati, del malinteso amore per la città»

REGGIO CALABRIA «Nonostante i molteplici tentativi esperiti, il progetto del polo civico per le Comunali di Reggio del prossimo autunno, alternativo alla peggiore partitocrazia di destra e sinistra che ha nel crollo del tetto dell’auditorium Calipari la sua immagine simbolo, sembra andare dissolvendosi. Il proposito promosso dal Movimento 5 Stelle di coagulare attorno a un unico candidato a sindaco le migliori forze civiche cittadine è impattato contro gli scogli dei personalismi, dell’individualismo miope, dei veti incrociati, del malinteso amore per la città. Siamo molto rammaricati per l’epilogo di questa vicenda che vanifica settimane di lavoro di incontri e trattative». È quanto afferma in una nota il portavoce alla Camera dei Deputati per il Movimento 5 stelle, nonché facilitatore dei rapporti interni, Riccardo Tucci, che prosegue: «Il passo indietro che era disposto a fare il Movimento, anche sulla figura del candidato a sindaco, non ha sortito gli effetti sperati: alla fine hanno prevalso la vanagloria e la vista corta di alcuni personaggi. Alla luce di questo abbiamo deciso di correre da soli, con il nostro candidato a sindaco Fabio Foti, tendendo tuttavia la mano a quelle forze civiche sane che volessero aggregarsi e che abbiano figure, programmi e ideali compatibili con i nostri».
«Abbiamo già pronta una lista di candidati consiglieri – precisa Tucci – che lavorano da tempo a un programma che possa far compiere alla città il salto di qualità tanto agognato. Da oggi – conclude Tucci- parte ufficialmente la nostra campagna elettorale, ci vedrete nelle piazze, come sempre, ad ascoltare i reggini sui temi caldi della città, a confrontarci, pronti a raccogliere le eventuali denunce, osservazioni e punti di vista che dovessero arrivarci. Noi ci siamo, mi auguro ci siano anche i reggini».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto