«Falcomatà ritiri la manifestazione di interesse a un mese dalle elezioni»

Il candidato a sindaco del centrodestra indicato dalla Lega, Antonino Minicuci, punta il dito sull’avviso per la nomina dell’organismo indipendente di valutazione delle performance: «A pensar male degli altri si fa male, ma spesso ci si azzecca»

Antonino Minicuci

REGGIO CALABRIA «In relazione all’avviso di procedura selettiva pubblica finalizzata all’acquisizione di manifestazione di interesse per la nomina dell’organismo indipendente di valutazione della performance, deliberata dalla giunta comunale di Reggio Calabria lo scorso 9 luglio, ritengo opportuno che il sindaco Giuseppe Falcomatà sospenda la selezione e successiva nomina dei tre membri esterni». Lo afferma il candidato a sindaco del centrodestra, Antonino Minicuci.
Il burocrate indicato dalla Lega ricorda che per quanto previsto dalla legge, il nucleo di valutazione ha una durata di 3 anni e assume l’importante compito di monitorare il funzionamento complessivo del sistema della valutazione, della trasparenza e integrità dei controlli interni di un’amministrazione pubblica.
«La scadenza per presentare la domanda di partecipazione – prosegue Minicuci – è fissata per il 19 agosto 2020, a poche settimane dall’appuntamento elettorale. Non posso che evidenziare – sottolinea il candidato rivale di Falcomatà – l’inopportunità di tale scadenza: il nuovo sindaco di Reggio Calabria si ritroverebbe ad avere una valutazione da parte di un organismo nominato dal sindaco uscente. Per una maggiore trasparenza e correttezza rispetto ai compiti previsti per il nucleo di valutazione, la selezione e nomina dei tre membri dovrebbe avvenire dopo l’insediamento del primo cittadino e del nuovo consiglio comunale».
Oltre alle critiche di merito, anche quelle che attengono alla sfera delle supposizioni: «Con la speranza – aggiunge Minicuci – che la nomina del nucleo di valutazione prevista a poche settimane dalle elezioni non sia ‘moneta da spendere’ in tempi di campagna elettorale, per le evidenti ragioni di opportunità appena esposte invito il sindaco Falcomatà a rinviare la nomina a dopo le elezioni comunali. Si tratta di un’occasione utile – conclude il candidato indicato dalla Lega – per smentire il celebre detto che recitava ‘A pensar male degli altri si fa male, ma spesso ci si azzecca’».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto