De Micheli: «Tra 2 mesi studio fattibilità alta velocità Sa-Rc»

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti: «Ci saranno due possibilità, una sulla linea attuale e un’altra su una nuova linea alta velocità che attraversa la Calabria e raggiunge la Campania». Bruno Bossio: «Il traguardo si avvicina»

PIACENZA «Sono anni che si decide se fare o non fare l’alta velocità tra Reggio Calabria e Salerno, noi abbiamo deciso di farla» e «tra due mesi avremo pronto lo studio di fattibilità della linea ad alta velocità». Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, intervenendo al 30esimo convegno del Coordinamento legali di Confedilizia a Piacenza. «Ci saranno due possibilità – ha aggiunto – una sulla linea attuale e un’altra su una nuova linea alta velocità che attraversa la Calabria e raggiunge la Campania».
BRUNO BOSSIO: «IL TRAGUARDO SI AVVICINA» «Dopo anni di promesse, al sud continentale del nostro Paese è finalmente riconosciuto il diritto a fruire dell’Alta Velocità ferroviaria al fine di poter unire l’Italia, collegando Reggio Calabria con Roma, allo stesso modo o addirittura in un tempo inferiore di quanto si impieghi oggi a spostarsi tra Roma e Milano». Ad affermarlo è la parlamentare del PD, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: «Arriva proprio oggi, infatti, dal ministro Paola De Micheli, ancora una volta, la conferma che l’attuale Governo nazionale vuole realizzare l’Alta Velocità tra Reggio Calabria e Salerno. Lo studio di fattibilità, per come annunciato dal ministro, sarà definito entro due mesi.
Ciò è stato reso possibile in virtù del fatto che con la legge 77 del 17 luglio 2020, Rete Ferroviaria Italiana è stata autorizzata ad utilizzare 40 milioni di euro per la realizzazione di alcune direttrici di Alta Velocità, tra cui quella di Salerno-Reggio Calabria. Sarà l’esito dello studio di fattibilità – prosegue la deputata- ad indicare la soluzione per garantire la realizzazione del nuovo itinerario ferroviario a sud di Salerno, sviluppando un progetto per un’Alta Velocità che abbia caratteristiche tecnologiche e prestazionali innovative, che consentano la effettiva la realizzazione di una infrastruttura sicura con una velocità di 250 km orari».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto