Comunali a Crotone, Arcuri si chiama fuori. «Nessun inciucio»

Il candidato del centrosinistra, escluso dal ballottaggio, non sosterrà né Manica né Voce. «Spero che abbassino i toni e pensino ai problemi della città»

CROTONE «Prendiamo atto che i crotonesi hanno deciso che saremo opposizione, un ruolo che svolgeremo con responsabilità e sempre a tutela degli interessi della città». Lo afferma, in una nota, il candidato sindaco di Crotone per il centrosinistra che ha voluto l’accordo con Enzo Sculco e il suo movimento (il Pd ufficiale non ha partecipato alla competizione elettorale) Danilo Arcuri, escluso dal ballottaggio che si svolgerà tra due settimane. «Per quanto riguarda il ballottaggio – prosegue – auguro a Vincenzo Voce e Antonio Manica un grosso in bocca al lupo. Noi chiaramente, non siamo disponibili a fare inciuci: nessun apparentamento, nessun accordo, nessun sostegno ai due contendenti. Tocca ai crotonesi decidere liberamente chi sarà il prossimo sindaco della città. Una responsabilità che, mi auguro, gli elettori svolgeranno con riflessione e maturità. Spero vivamente che, in questi giorni che precedono il ballottaggio, i due contendenti sappiano abbassare i toni ed aprire un dibattito serio sui programmi e sulle soluzioni ai tanti problemi della città». «Voglio, infine, ringraziare – conclude Arcuri – i tanti elettori che hanno riposto la propria fiducia in me e nelle liste che mi hanno sostenuto. Un pensiero particolare a tutti i candidati e ai dirigenti politici che mi hanno supportato con la loro energia e il loro entusiasmo. Come ho detto più volte durante questa bella campagna elettorale, che abbiamo condotto con responsabilità andando sempre sul merito e con estrema correttezza, andiamo avanti».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto