Il prefetto di Crotone ai sindaci: «Si rispettino le misure anti-Covid»

In una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, Tiziana Tombesi ha incontrato i vertici delle forze dell’ordine ed i primi cittadini del capoluogo, di Cirò Marina, Isola di Capo Rizzuto, Rocca di Neto

CROTONE La verifica sullo stato di attuazione delle misure di contenimento dei contagi del virus Covid-19 è stata al centro dell’ultimo Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di Crotone, presieduto dal Prefetto Tiziana Tombesi, a cui hanno partecipato oltre al neo-eletto Sindaco del Comune di Crotone, anche i primi cittadini di Cirò Marina, Isola di Capo Rizzuto, Rocca di Neto, un rappresentante della Provincia, i vertici delle forze dell’ordine ed il Direttore generale facente funzioni e il Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale. Lo riferisce un comunicato della Prefettura. Al Comitato hanno, inoltre, preso parte il Presidente dell’Ordine dei Medici della provincia, il Presidente dell’Ordine dei Farmacisti ed un rappresentante dell’Ufficio scolastico provinciale.
«Nel corso dell’incontro – si aggiunge nella nota – il Prefetto ha sottolineato l’importanza della sensibilizzazione della popolazione ad una corretta applicazione di tutte le misure di prevenzione, oltre all’uso della mascherina, a partire dalla popolazione scolastica, chiedendo ai sindaci presenti la massima collaborazione a porre in essere tutte le iniziative atte a richiamare l’attenzione dei cittadini in ordine alla necessità dell’osservanza di comportamenti corretti e responsabili. Anche alla luce delle disposizioni introdotte con il D.P.C.M. del 13 ottobre, è stata, inoltre, disposta l’intensificazione dei controlli sul rispetto delle misure, soprattutto nei luoghi maggiormente frequentati, da parte delle forze dell’ordine e dei Comandi di Polizia locale».
«A margine della riunione – si afferma ancora nel comunicato – il Prefetto ha richiamato la necessità di aggiornare i piani di protezione civile alle esigenze dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, in particolare individuando luoghi in cui fornire accoglienza ai cittadini in quarantena e/o positivi al virus, predisponendo servizi di assistenza alla popolazione da parte del personale di Protezione civile, in condizioni di sicurezza, con l’ausilio di tutti i dispositivi di protezione individuale».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto