Tallini: «Tutti i consiglieri auspicano l’intitolazione della Cittadella a Jole Santelli»

Il presidente del Consiglio regionale chiede che il Palazzo «venga formalmente intitolato al presidente quale Simbolo delle Istituzioni e dell’Unità della Calabria, indicandola così come esempio e riferimento alle nuove generazioni, non solo per la sua esemplare vicenda politica e istituzionale, ma soprattutto per il coraggio con cui ha affrontato la vita»

CATANZARO Sulla proposta di intitolazione della Cittadella alla memoria di Jole Santelli, il presidente del Consiglio regionale Mimmo Tallini, che ne è anche il primo firmatario, presenta una mozione.
Questo il documento: «I Consiglieri regionali della Calabria, in considerazione dell’enorme ondata emotiva che ha suscitato in tutto il Paese l’improvvisa scomparsa del Presidente on. Jole Santelli, prima donna ad assumere la guida della Calabria dalla nascita delle Regioni a statuto ordinario; delle espressioni di stima e di rispetto nei confronti del Presidente Santelli che sono venute, in maniera assolutamente bipartisan, dalle più Alte Cariche dello Stato e, in particolare dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dal presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, dai presidenti di Senato e Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, dalla Conferenza Stato-Regioni; delle espressioni di ammirazione e considerazione che si sono registrate attorno alla figura dell’on. Jole Santelli da tutto il mondo politico, culturale e della comunicazione del Paese; dell’omaggio, anche questo bipartisan, venuto dalle centinaia di Sindaci che hanno voluto dare l’estremo saluto al Presidente Santelli a nome delle loro popolazioni e delle cinque Province della Calabria; sottolineando che la scomparsa del Presidente Santelli ha unito nel dolore tutto il popolo calabrese, senza distinzioni territoriali, ideologiche e culturali, provocando una reazione emotiva fraterna e solidale; che il nome dell’on. Jole Santelli è divenuto il simbolo dell’unità della Calabria che si è riconosciuta nella straordinaria vicenda politica e umana di una donna coraggiosa che amava smisuratamente la sua terra; che l’on. Santelli ha sempre onorato con la sua vita esemplare e il suo impegno politico le Istituzioni che è stata chiamata a servire, dal Parlamento al Governo e infine alla Presidenza della Regione Calabria; che l’on. Santelli, nel corso della sua breve esperienza alla guida della Calabria, ha dimostrato profondo rispetto per tutte le componenti politiche, di maggioranza e di opposizione, che formano la massima Assemblea democratica della Regione; sicuri di interpretare anche il sentimento e la volontà della Giunta Regionale della Calabria, auspicano che il Palazzo della Cittadella Regionale venga formalmente intitolato al Presidente on. Jole Santelli quale Simbolo delle Istituzioni e dell’Unità della Calabria, indicandola così come esempio e riferimento alle nuove generazioni, non solo per la sua esemplare vicenda politica e istituzionale, ma soprattutto per il coraggio con cui ha affrontato la vita.
Ritengono che tale decisione possa rappresentare un grande contributo al superamento di tutti i campanilismi e alla formazione di una nuova e più radicata identità regionale che punti sull’orgoglio dell’appartenenza e sulla speranza per un futuro migliore».
È quanto chiedono il presidente del Consiglio Domenico Tallini e tutti i consiglieri regionali: Giuseppe Aieta, Marcello Anastasi, Giovanni Arruzzolo, Domenico Bevacqua, Antonio Billari, Pierluigi Caputo, Giacomo Crinò, Antonio De Caprio, Graziano Di Natale, Sinibaldo Esposito, Gianluca Gallo, Domenico Giannetta, Giuseppe Graziano, Carlo Guccione, Nicola Irto, Filippo Mancuso, Clotilde Minasi, Pietro Santo Molinaro, Luca Morrone, Giuseppe Neri, Libero Notarangelo, Nicola Paris, Filippo Maria Pietropaolo, Vito Pitaro, Francesco Pitaro, Pietro Raso, Raffaele Sainato, Flora Sculco e Luigi Tassone.

 





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto