Crotone, Antonio Scandale è il nuovo assessore al bilancio

Il sindaco Voce ha conferito la delega al giovane commercialista già consigliere durante il secondo mandato dell’ex sindaco Vallone

di Gaetano Megna
CROTONE Il giovane commercialista crotonese Antonio Scandale è il nuovo assessore al Bilancio della città pitagorica. La delega gli è stata conferita questa mattina dal sindaco Vincenzo Voce. Dopo aver verificato la mancanza di incompatibilità, l’incarico è diventato operativo. Scandale non è un neofita della politica, perché vanta già un’esperienza fatta da consigliere comunale al tempo della seconda consiliatura del sindaco dem Peppino Vallone. In consiglio comunale è stato eletto con la lista civica “Crotone nel cuore”. Con Vallone è stato addirittura presidente della commissione bilancio. Ha già acquisito le competenze per la gestione del bilancio comunale. Si può dire, comunque, che è un soggetto con interessi riconducibili all’area del Partito democratico e della sinistra, ma non ha tessera di partito. Non ha tessera, ma ha partecipato da libero cittadino alle diverse primarie indette dal Pd e celebrate nella provincia di Crotone. Dopo la prima ed unica esperienza in consiglio comunale, comunque, non si è più voluto candidare per dedicarsi interamente all’esercizio della sua professione. Alla scelta di Scandale il sindaco Voce è arrivato dopo avere valutato diversi curriculum ed avere anche chiesto ad alcuni dei soggetti individuati la disponibilità a ricoprire la carica. Sono stati valutati e si è interloquito, secondo quanto è stato possibile apprendere, anche con professionisti residenti fuori dai confini della provincia pitagorica e quelli regionali. Tra i soggetti che hanno dato l’assenso a ricoprire la carica ed avevano le carte in regola per ottenere la delega, Voce ha scelto Scandale. Al nuovo assessore spetta il difficile compito di mettere a posto i conti del Comune e tentare di risolvere la vertenza con la Corte dei conti, che da anni ormai ha bloccato le spese di bilancio ritenute non indispensabili. Se non ci sarà lo sblocco del bilancio l’esecutivo di Voce rischia di doversi occupare solo dell’ordinaria amministrazione. (redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto