La protesta dei commercianti, Falcomatà: «A Reggio manifestiamo il dissenso senza trasformarlo in rabbia»

Il sindaco reggino interviene alla protesta organizzata dagli operatori dei diversi settori penalizzati dalle nuove chiusure imposte dal Dpcm. «Stiamo dimostrando, ancora una volta, di essere una comunità matura e responsabile»

REGGIO CALABRIA «Nè destra nè sinistra, un unico popolo, quello italiano, che aspetta risposte immediate. Grazie reggini! Reggio sta dimostrando ancora una volta come si possa manifestare il dissenso senza trasformarlo in rabbia». Il sindaco Falcomatà interviene sui propri canali per rimarcare l’appello alla responsabilità.
«Stiamo dimostrando, ancora una volta, di essere una comunità matura e responsabile.
Non è banale dirlo, non era scontato che accadesse. Mentre, infatti, da tutta Italia ci giungono immagini di violenza e devastazione, Reggio e i suoi operatori economici hanno risposto con manifestazioni ordinate e pacifiche; nonostante la paura per il futuro, nonostante tutti i sacrifici per poterlo assicurare un futuro.
Per questo dico grazie ai commercianti, agli artigiani, agli imprenditori e alle associazioni sportive che stasera sono scesi in piazza. Grazie anche per aver avuto rispetto per le donne e gli uomini delle Forze dell’ordine, che stasera, come sempre, erano lì a fare il loro lavoro. Lo stesso lavoro per cui state lottando voi, lo stesso lavoro che oggi vi viene tolto.
È un momento complicato per tutti», aggiunge.
«Non è facile neanche per noi sindaci – conclude – che siamo chiamati a responsabilità enormi. Cercherò di prendermele, come sempre, facendo del mio meglio, per provare a non lasciare indietro nessuno. Combattiamo una battaglia comune e siamo dallo stesso lato della barricata, fino in fondo fino alla fine, nella speranza che questo nuovo incubo passi al più presto».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto