San Pietro a Maida, Giampà: «Date ai sindaci il potere di garantire l’ordine pubblico»

Il primo cittadino del comune catanzarese lancia l’allarme controlli: «Non è solo un problema sanitario». E chiede più poteri: «Dovremmo essere messi in condizione di poter vietare l’entrata e l’uscita dal nostro territorio»

SAN PIETRO A MAIDA «Stamattina, in seguito alla deposizione della corona al Monumento dei Caduti, ho interloquito con il Comandante della Compagnia di Girifalco, che ringrazio insieme ai Carabinieri in servizio presso la nostra Stazione Locale, per la collaborazione e disponibilità in questo particolare momento di emergenza, che la comunità di San Pietro a Maida sta vivendo». Così in una nota il sindaco, Domenico Giampà, che poi aggiunge: «Ho chiesto maggiore presenza e maggiori controlli. Nei giorni scorsi ho scritto anche al Prefetto, chiedendo maggiore presenza dello Stato nella nostra comunità. Questo, perché, da Sindaco ho esaurito i poteri a mia disposizione per salvaguardare la salute della comunità che amministro. Ne scaturisce un’amara riflessione, che non può non assumere i connotati di una esigenza, che sono certo, tanti altri colleghi ravvisano. I Sindaci oggi devono essere dotati di maggiori poteri, che vadano oltre a quello di poter chiudere una piazza o un’attività commerciale. Oggi, chi amministra una comunità deve riuscire a garantire concretamente l’ordine pubblico, vietando l’entrata o l’uscita nei propri confini territoriali. Per non parlare di tutti i vincoli a cui sono sottoposti gli enti locali per l’impiego di risorse di polizia locale. Pur potendo disporre un provvedimento, se sul territorio non possono essere impiegate risorse di vigilanza locali, lo stesso rischia di rimanere attuato e così spesso assistiamo a Sindaci disperati che invocano l’esercito nel proprio territorio».
«Questa emergenza sanitaria – conclude – sta mettendo a nudo tutte le criticità dell’organizzazione delle Stato soprattutto nei livelli periferici, un intervento avente forza di legge su impulso del Ministro dell’Interno sarebbe necessario, prima che la situazione sfugga completamente di mano».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto