Regionali, arriva il decreto: si voterà a San Valentino

Il presidente facente funzione Spirlì ha firmato l’atto che indice le nuove elezioni. Il 14 febbraio i calabresi ritorneranno alle urne per eleggere il nuovo governatore dopo la scomparsa della Santelli

CATANZARO I calabresi saranno chiamati a ritornare alle urne per San Valentino. È stato infatti firmato il decreto dal presidente della giunta facente funzione, Nino Spirlì, con il quale sono state indette le Regionali per il prossimo 14 febbraio.
Ora si attende solo la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Calabria per rendere pubblica l’indizione delle elezioni del Presidente della Giunta regionale e del Consiglio.
La scelta della data, già invocata dalla stessa maggioranza che regge provvisoriamente la Regione, arriva dopo il via libera del presidente della Corte d’Appello di Catanzaro.
Così a meno di un anno dalle precedenti consultazioni – che si erano svolte il 26 gennaio scorso – i cittadini dovranno nuovamente recarsi alle urne per decidere chi guiderà la Regione per i prossimi 5 anni. La scomparsa prematura della governatrice Jole Santelli – che con la sua coalizione si era imposta con oltre il 55 per cento dei consensi – ha determinato la cessazione prematura della XI legislatura e il conseguente iter di riavvio della macchina per l’indizione delle nuove regionali. Una legislatura, questa che resta la più breve della storia della Regione e che aveva anche segnato un altro dato record: l’elezione per la prima volta di una donna alla guida della Calabria.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto