Redditi dei parlamentari, Torromino è (finora) il più “ricco” dei calabresi

Online sui siti di Camera e Senato le dichiarazioni dei politici per il 2019: il deputato forzista guida una classifica però ancora piuttosto parziale perché praticamente un terzo della deputazione regionale deve ancora ottemperare alla pubblicazione della documentazione patrimoniale

Il “Paperone” è il forzista Sergio Torromino, tra l’altro una new entry al Parlamento, il meno “facoltoso” è il grillino Alessandro Melicchio. Torromino e Melicchio sono, in estrema sintesi, la “testa” e la “coda” della speciale classifica dei redditi dichiarati per il 2019 dai parlamentari calabresi secondo le documentazioni patrimoniali consultabili sui siti del Senato e della Camera. Una classifica tuttavia parziale, perché c’è ancora praticamente un terzo dei parlamentari calabresi che deve ottemperare all’obbligo della presentazione della dichiarazione dei redditi e della documentazione patrimoniale previsto dalla legge 441 del 1982. Secondo quanto emerge dalla consultazione, si può notare che il parlamentare calabrese più “ricco” è il crotonese Sergio Torromino, di Forza Italia, subentrato quest’anno tra i banchi di Montecitorio alla compianta Jole Santelli dopo le Regionali che avevamo eletta la cosentina governatrice della Calabria: per il 2019 Torromino (nella foto sotto) ha dichiarato redditi pari oltre 127mila euro. Sul podio, nella classifica dei redditi dichiarati, un altro deputato crotonese, Nico Stumpo di Leu (oltre 124mila euro) e la senatrice del M5S Rosa Abate (114mila euro) e quindi la deputata Wanda Ferro di Fratelli d’Italia (con oltre 105mila euro). Quindi, sotto i 100mila euro, si possono trovare nell’ordine la senatrice del Movimento 5 Stelle Margherita Corrado (99,7mila euro), il deputato pentastellato Giuseppe D’Ippolito (99,2mila euro), l’altro deputato M5S Francesco Sapia (99mila euro). E ancora, a seguire, la grillino Dalila Nesci (98,7mila euro), ild epurato di Forza Italia Maria Tripodi (98,4mila euro), il deputato della Lega Domenico Furgiuele (98,4mila euro), i pentastellati Fdeerica Dieni, Paolo Parentela ed Elisa Scutella (98,4mila euro), il senatore M5S Giuseppe Auddino (98,3mila euro), la senatrice pentastellata Bianca Laura Granato (97,2mila euro, è lei la prima ad aver pubblicato la dichiarazione dei redditi 2020) e infine il deputato M5S Alessandro Melicchio (97mila euro). Infine, nei siti di Camera e Senato sono presenti anche le documentazioni patrimoniali di Elisabetta Barbuto (senatrice M5S), della deputata M5S (e sottosegretario ai Beni culturali) Anna Laura Orrico e del deputato Pd Marco Minniti, ma i file non sono leggibili. Per il resto della deputazione calabrese si aspetta nei prossimi giorni la pubblicazione della documentazione patrimoniale.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto