Graziano esulta: «Bloccata la vigliaccata sui terreni agricoli»

REGGIO CALABRIA «Grazie alle tante contestazioni e dopo l’intervento del Tar del Lazio, che aveva sospeso il decreto sull’Imu dei terreni agricoli (accogliendo il ricorso presentato dall’Anci di quattro regioni:…

REGGIO CALABRIA «Grazie alle tante contestazioni e dopo l’intervento del Tar del Lazio, che aveva sospeso il decreto sull’Imu dei terreni agricoli (accogliendo il ricorso presentato dall’Anci di quattro regioni: Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto), per fortuna il governo è rinsavito. Bloccando, a qualche giorno della scadenza, quella che ho definito la vigliaccata sui terreni agricoli». Lo afferma il consigliere regionale della Casa delle libertà Giuseppe Graziano «che – è detto in una nota – ha seguito l’intera vicenda, chiedendo, qualche giorno fa, anche al presidente Oliverio “l’assunzione di una posizione istituzionale decisa su una questione che interessa il comparto più importante dell’economia calabrese”».
«Il governo – prosegue Graziano – ha compreso l’impatto nefasto che avrebbero avuto i contestati criteri altimetrici per il pagamento dei comuni montani introdotti con decreto interministeriale il 28 novembre scorso, tornando ai vecchi parametri Istat e abolendo un’imposta che altrimenti avrebbe messo in ginocchio le imprese del settore, soprattutto quelle calabresi che da anni soffrono gli effetti di una crisi epocale. Naturalmente, c’è da essere vigili, perché alcuni aspetti del decreto non convincono del tutto, come segnalano alcune organizzazioni professionali. Pertanto, auspico che il nuovo assessore all’Agricoltura della Regione, che lunedì avremo finalmente la possibilità di conoscere, si adoperi con celerità anche su questo fronte».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto