«Rosarno richiama i problemi dell’Europa in tema di migrazioni»

ROSARNO «Rosarno è una città di frontiera nella quale esistono tantissimi problemi, dalla presenza della criminalità organizzata a quella di tanti migranti che qui vengono a cercare lavoro. Per questa…

ROSARNO «Rosarno è una città di frontiera nella quale esistono tantissimi problemi, dalla presenza della criminalità organizzata a quella di tanti migranti che qui vengono a cercare lavoro. Per questa ragione questa città deve essere amministrata da persone perbene che rilancino un progetto di futuro e che affrontino questi problemi con responsabilità». Così il presidente della Commissione esteri del Senato Pierferdinando Casini in visita a Rosarno per sostenere la candidatura a sindaco di Giuseppe Idà. «Occorre rilanciare l’impegno di classi dirigenti giovani – ha aggiunto – che decidano di ridare credibilità alla politica attraverso un impegno disinteressato e di responsabilità».
«Questo luogo – ha detto ancora Casini – richiama i problemi che oggi tutta l’Europa vive, cioè quelli dell’immigrazione. Io penso che ci vuole ordine e soprattutto penso che occorra controllare le frontiere esterne del nostro Paese per evitare che si alzino quelle interne». Per il presidente della Commissione esteri del Senato, «l’Europa deve ragionare in quest’epoca drammatica cercando di convincere tutti i partner a realizzare un ordine comprensibile che tenga conto sia delle esigenze interne che esterne. Per questa ragione insisto nel dire che occorre puntare a controllare le frontiere esterne in quei Paesi da dove partono i flussi di migranti».
Poi Casini ha affrontato il caso dei marò fermati in India. «La strategia del Governo sul caso dei marò – ha sottolineato – di ricorrere all’arbitrato internazionale ha avuto il successo sperato. È stata fatta la cosa più giusta che ha dato credibilità al nostro Paese e autorevolezza. Adesso i due nostri fucilieri di marina sono tornati nel nostro Paese. A questo punto occorre pero’ ritrovare un’unità di intenti con l’India perché è uno straordinario partner commerciale dell’Italia».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto