Calabria verde, c’è l’accordo per riportare i forestali in città

CATANZARO Calabria Verde torna nei Comuni. È questo il risultato dell’incontro fra il commissario straordinario di Calabria Verde Aloisio Mariggiò e il governatore Mario Oliverio, al termine del quale sono state…

CATANZARO Calabria Verde torna nei Comuni. È questo il risultato dell’incontro fra il commissario straordinario di Calabria Verde Aloisio Mariggiò e il governatore Mario Oliverio, al termine del quale sono state siglate una serie di convenzioni che riporteranno gli operai dell’ente strumentale di Regione Calabria anche nei centri urbani. Nei prossimi giorni, si partirà con un piano di pulizia della viabilità che lambisce le località turistiche del Vibonese. Tecnici di Calabria Verde contatteranno i commissari straordinari del Comune e della Provincia di Vibo nel tentativo anche di poter utilizzare i mezzi meccanici a disposizione di quegli enti necessari ad una più rapida esecuzione dei lavori preventivati. Accogliendo specifiche richieste avanzate proprio oggi da un sindaco, ove il Commissario straordinario Mariggiò era in visita, si procederà anche alla pulizia della  viabilità prossima allo svincolo di Rogliano e periferiche a quello stesso centro. Continueranno, poi, le operazioni già avviate all’interno del Parco della Sila, con le autorità di quell’Ente e con la Protezione civile, che mirano a rimuovere masse di rifiuti abbondonati nelle aree. Programmi – informa una nota della Giunta regionale – ispirati a una nuova concezione dell’Ente strumentale Calabria Verde, il quale pur operando principalmente nel settore della forestazione, dell’antincendio e del dissesto idrogeologico è chiamato a  rafforzare il suo rapporto con gli enti presenti sul territorio con i quali concordare gli interventi da inserire nei piani attuativi. Un intendimento condiviso fra la Regione e il comissario dell’entre strumentale, che oggi ha sottolineato come il suo obiettivo sia «Riprendere quanto prima la collaborazione con gli enti locali, in particolare, con i comuni». In omaggio all’attuale piano attuativo territoriale sulla forestazione regionale, che prevede l’impiego prioritario degli operai dell’Azienda sul demanio forestale e, solo a completamento dei relativi interventi, l’eventuale collaborazione, previa stesura  di apposite convenzioni, con comuni ed altri enti locali e territoriali, tutto il personale di Calabria Verde era, di fatto, scomparso e relegato esclusivamente in montagna. Tale situazione ha creato non pochi problemi a tutte le entità territoriali, specie ai piccoli comuni dispersi sul territorio appenninico, che incontrano, per problemi di bilancio, non poche difficoltà di carattere economico, come anche a quei comuni i quali, benché di dimensioni maggiori, non hanno personale a sufficienza. Anche a causa dell’approssimarsi la stagione estiva e l’inizio del flusso turistico, il Presidente Oliverio e il dottor Mariggiò hanno inteso imprimere una svolta. 







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto