Accordo Regione-Usr per l’assistenza agli alunni disabili

CATANZARO Regione Calabria e Ufficio Scolastico Regionale hanno sottoscritto, questa mattina, un protocollo d’intesa che porterà all’inserimento nelle scuole dell’infanzia e in quelle di primo e secondo grado di 600…

CATANZARO Regione Calabria e Ufficio Scolastico Regionale hanno sottoscritto, questa mattina, un protocollo d’intesa che porterà all’inserimento nelle scuole dell’infanzia e in quelle di primo e secondo grado di 600 assistenti formativi grazie ai tirocini formativi.
L’accordo, presentato dall’assessore regionale alle Politiche Sociali Federica Roccisano e dal direttore regionale dell’Usr Diego Bouché, permetterà l’assistenza di base e specializzata a tutti i bambini con disabilità nelle scuole calabresi. Secondo i dati relativi allo scorso anno scolastico, nelle scuole della nostra regione sono 3885 i piccoli alunni che saranno interessati dalla manovra.
Entusiasta l’assessore Roccisano che nel corso del suo intervento ha spiegato: «Arriviamo a questo protocollo dopo un anno di lavoro ed è il prodotto di quanto pensato già dalla prima riunione di giunta a cui ho partecipato. Nasce grazie alle segnalazioni che ci sono pervenute già dal giorno dopo l’inizio dello scorso anno scolastico, quando abbiamo appurato le difficoltà per i bambini portatori di handicap di avere un approccio normale alla scuola. Abbiamo quindi deciso di trasformare una difficoltà in una risorsa, dando vita a questo accordo che permette di rispondere alle esigenze dei bambini e delle loro famiglie e di dare lavoro a percettori di mobilità in deroga o disoccupati che in alcuni casi hanno giù un alto grado di specializzazione. Sono quindi particolarmente emozionata e soddisfatta perché stiamo costruendo una Calabria più inclusiva».
Nel condividere l’entusiasmo dell’assessore Roccisano, il direttore Bouchè ha sottolineato come questo progetto sia importante perché la scuola calabrese ha «la possibilità di avvalersi di personale dedicato alla cura della persona. Questo bando è una risposta concreta alle esigenze della collettività. Inoltre, il fatto di avere questo bando con largo anticipo sull’inizio dell’anno scolastico, permetterà di avere a disposizione il personale già dal primo giorno di scuola».
Quanto ai numeri del progetto (finanziato attraverso i fondi dei Piani di Azione e Coesione regionali), prevede uno stanziamento di circa 5 milioni di euro che serviranno a corrispondere al personale impegnato nei tirocini 500 euro mensili per gli assistenti formativi di base e 600 per quelli specializzati. Il progetto ha durata di 10 mesi, ma l’assessore Roccisano non ha escluso la possibilità – una volta valutata l’utilità del progetto – di un rifinanziamento.

Alessandro Tarantino
a.tarantino@corrierecal.it







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto