Case popolari, Calabria maglia nera. «Un’altra legnata per Oliverio»

REGGIO CALABRIA «Quasi sempre è il governo Renzi a trascurare o “dimenticare” la Calabria; altre volte è il governo di Oliverio a perdere importanti opportunità offerte da Roma. Una cosa…

REGGIO CALABRIA «Quasi sempre è il governo Renzi a trascurare o “dimenticare” la Calabria; altre volte è il governo di Oliverio a perdere importanti opportunità offerte da Roma. Una cosa è certa, però: a farne sempre le spese sono i cittadini e le imprese calabresi». È quanto afferma in una nota il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Alessandro Nicolò, commentando l’ultimo report del ministero delle Infrastrutture «che assegna alla Calabria la “maglia nera” per le attività finalizzate a rendere accessibili gli alloggi ed a ristrutturare gli edifici danneggiati delle case popolari».
«La bocciatura che arriva dal ministro Graziano Delrio – continua Nicolò – è pesantissima ed è l’ennesima legnata politica per il presidente Oliverio e la sua giunta. Il rapporto ministeriale, che è di qualche settimana fa, relega la Calabria all’ultimo posto nella classifica nazionale delle attività di recupero e degli interventi di ristrutturazione del patrimonio edilizio pubblico».
«Ma non basta – aggiunge il capogruppo di Forza Italia – il dossier, secondo le ricognizioni giornalistiche, inchioda la Calabria come l’unica regione in Italia a non aver neppure avviato interventi per superare la criticità dell’edilizia popolare dopo le somme stanziate dalla Legge di Stabilità del 2016. In particolare, i dati ministeriali rilevano che nella nostra regione gli alloggi vuoti e da mettere in sesto per essere assegnati sono 357 ma al momento sono a quota zero quelli riutilizzati. Le palazzine che hanno bisogno di interventi di ristrutturazione sono 313 e su queste nessuna attività è mai partita».
Nicolò ricorda che «con la Legge di Stabilità 2016 il Governo aveva deciso di favorire il recupero del patrimonio residenziale pubblico attraverso interventi di ristrutturazione mirati, per migliorare le condizioni degli alloggi popolari con l’obiettivo dichiarato di azzerare gli alloggi vuoti e risanare quelli in cattivo stato entro il 2020. S’era offerta l’occasione – continua il capogruppo di Forza Italia – non solo di fornire una risposta alla crescente richiesta di alloggi popolari ma anche di offrire opportunità alle imprese edili perché la legge prevede per recuperare gli alloggi vuoti a causa di piccoli danni o problemi di abitabilità, finanziamenti fino a 15mila euro per alloggio e per gli interventi di manutenzione straordinaria più impegnativa stanziamenti fino a 50mila euro».
«La Giunta Oliverio purtroppo è ferma al palo – conclude Nicolò – anche per interventi di carattere d’urgenza che avrebbero imposto uno slancio straordinario di efficienza e tempestività. È ora di suonare la sveglia e di rimboccarsi le maniche per recuperare il tempo perduto finora. Il settore dell’edilizia popolare nella regione è in crisi da decenni e su questo quadro disastroso le speculazioni, anche losche, hanno lucrato enormemente».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto